Basket. Altro ruggito importante del Roseto. Omegna ko 85-79

Seconda vittoria consecutiva per gli abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1421

Basket. Altro ruggito importante del Roseto. Omegna ko 85-79

ROSETO. Roseto batte Omegna con il risultato di 85-76 e conquista la seconda vittoria consecutiva, salendo a quota 8 punti in classifica. I biancazzurri, in esilio a Recanati dopo la squalifica del PalaMaggetti per 2 giornate, superano la Paffoni di coach Magro con una partita strepitosa, confermandosi una squadra dalla grinta immensa. Di fatti, malgrado l’assenza di Bryan e Carenza, l’Industrialesud ha messo in campo tutto quello che aveva contro una formazione molto ben attrezzata come Omegna, con Ferraro e Janelidze chiamati nuovamente ad una prova di grande sacrificio sotto le plance.
Alla palla a due, coach Trullo schiera Pitts, Jackson, Marini, Moreno e Janelidze; risponde coach Magro con Iannuzzi, Conger, Masciardi, Tavernelli e Saddler. Inizio di partita equilibrato, senza che nessuna delle due squadre riesca a prevalere. Omegna fa il primo allungo sul 6-11, ma Jackson rimedia con un gioco da 3 punti che impedisce agli avversari di scappare. Gli Sharks, poi, tornano avanti sul 17-14 grazie ai canestri di Ferraro e Marini, quest’ultimo autore di una partita brillante (16 punti al 40’ per il classe 1993 rosetano). Dopo un finale di quarto positivo per Omegna, il parziale al 10' è sul 20-20. Equilibrato anche l'inizio del secondo quarto: poca precisione e punteggio sempre molto basso. I padroni di casa allungano con Janelidze e Pitts sul +7 (33-26), ma Omegna si rifà subito sotto. I punti segnati continuano ad essere comunque pochi: siamo 33-29 a 1 minuto dall'intervallo lungo. Alla seconda sirena, il punteggio è 37-31.
All'inizio del terzo quarto, si scatena Demetrius Conger (in ombra nel primo tempo), che firma 8 punti consecutivi che danno il +2 a Omegna, ma Janelidze e Ferraro riportano avanti l'Industrialesud (44-42). Da lì comincia un lungo botta e risposta che accompagna la trama del match per un lungo lasso di tempo. Jackson sembra rompere il ghiaccio con la tripla del +5 (51-46), dopo diversi errori dalla lunga distanza ad inizio gara. Ma Iannuzzi (miglior realizzatore a fine match per i piemontesi con 21 punti) risponde con un gioco da 3 punti. Roseto, in ogni caso, mantiene il vantaggio fino alla fine del terzo quarto, che si conclude sul 57-55.
Ottimo inizio di ultimo periodo per gli Sharks, che toccano il +7 per due volte (62-55 e 67-60), sfruttando la difesa tattica disegnata da coach Trullo; sul 67-62 arriva il quarto fallo di Ferraro, ma nonostante questa tegola il lungo biancoazzurro rimane in campo. La bomba di Jackson e il canestro in allontanamento di Ferraro danno all'Industrialesud il +10 sul 72-62 a meno di 2 minuti dalla fine. Omegna ci prova con Saddler, ma Pitts mette una pietra sopra al match con 5 punti consecutivi che portano il parziale sull'80-69, chiudendo virtualmente i conti. Gli ultimi due punti dell'incontro li realizza Marini dalla lunetta, mentre il pubblico rosetano giunto al PalaCingolani coccola i suoi beniamini con una pioggia di applausi, per una vittoria che non poteva far altro che somigliare ad un sonetto nella patria natia di Giacomo Leopardi. Prossimo appuntamento fissato a domenica 21 dicembre 2014, quando gli Squali scenderanno in campo a Latina, per una partita molto importante in termini di salvezza.

INDUSRIALESUD ROSETO-PAFFONI OMEGNA: 85-76
Roseto: Pitts 21, De Dominicis 2, Amorese ne, Ferraro 9, Marini 16, Janelidze 8, Ippedico ne, Chavdarov ne, Bryan ne, Jackson 19, Moreno 12 All. Trullo
Omegna: Iannuzzi 21, Vildera, Cappelletti 4, Conger 17, Masciadri 17, Gurini 2, Dip, Tavernelli 4, Smorto, Saddler 11 All: Magro
Arbitri: Belfiore, Volpe, Capotorto
Note: Parziali: 20-20; 37-31; 57-55; 85-76 ROSETO: 28/55 dal campo, 20/35 da 2, 8/20 da 3, 21/29 ai liberi, 17 rimbalzi (6 off), 13 assist, 4 palle perse, 10 palle recuperate. OMEGNA: 29/53 dal campo, 22/35 da 2, 7/18 da 3, 11/18 ai liberi, 33 rimbalzi (10 off), 13 assist, 16 palle perse, 1 palle recuperate. Usciti per 5 falli: Conger Turno di A2 Silver: 12° Luogo: PalaCingolani Spettatori: 600