Calcio a 5. In Serie A il Pescara schianta 4-2 il Latina e festeggia la Coppa Italia

Gli abruzzesi tornano nella Final Eight dopo un anno di assenza

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2561

Calcio a 5. In Serie A il Pescara schianta 4-2 il Latina e festeggia la Coppa Italia




PESCARA. Dopo un anno di assenza, il Pescara torna in Final Eight di Coppa Italia. Nel Monday Night della decima giornata del campionato di Serie A di calcio a cinque, i Delfini abruzzesi sbancano il campo della Rapidoo Latina e conquistano il pass per la manifestazione che per la terza edizione consecutiva si giocherà in Abruzzo, raggiungendo Luparense, Asti e Lazio: al Palabianchini finisce 4-2 per la squadra di Fulvio Colini, trascinata dalla tripletta di un incontenibile Mauro Canal. Il colpo corsaro del Pescara regala inoltre la matematica qualificazione alla Final Eight a Real Rieti, Fabrizio Corigliano Calabro e Acqua&Sapone Emmegross. L’ultimo posto disponibile se lo giocheranno Sestu, Kaos Futsal e la stessa Rapidoo Latina.
In un PalaBianchini tutto esaurito la squadra guidata da Piero Basile si presenta senza gli squalificati Arellano e Avellino, mentre gli abruzzesi di Fulvio Colini schierano il nuovo acquisto Javier Salas, arrivato nella finestra di mercato dalla Lazio. I padroni di casa sbloccano il risultato quando non sono ancora trascorsi 4 minuti, sugli sviluppi di schema da angolo: il sinistro di Bacaro non dà scampo al rientrante Capuozzo. Gli ospiti riportano il risultato in equilibrio con un’azione praticamente in fotocopia: al minuto 8’05’’ è Rogerio, al quinto centro personale in campionato, a mettere nel sacco. Subìto il pareggio, il Latina conquista immediatamente una punizione: Menini tocca per Bacaro, che supera ancora il portiere avversario e festeggia la doppietta personale. I nerazzurri tornano avanti 2-1, Chinchio sale in cattedra fermando prima Canal e poi Nicolodi e quando l’estremo difensore è battuto - sulla conclusione di Maxi Rescia - ci pensa il palo a salvarlo. A 4 minuti dalla sirena di metà tempo, comunque, arriva il pareggio, con Canal che va alla correzione in spaccata sul secondo palo sull’assist di Nicolodi.

Nel secondo tempo il Pescara capitalizza la miglior brillantezza fisica e le maggiori rotazioni a disposizione. Sono trascorsi poco più di quattro minuti quando Canal, defilato sulla sinistra, lascia sul posto Menini e sull’uscita di Chinchio fa centro con uno splendido tocco sotto: un gol d’autore, i Delfini sono per la prima volta in vantaggio. Latina ci prova con tutto quello che ha, Capuozzo è bravo sull’ex Battistoni e a quattro minuti dalla fine Basile tenta il tutto per tutto schierando Menini, un altro ex, come portiere di movimento. La squadra di Colini difende comunque benissimo e, dopo aver sfiorato il gol con Capuozzo, è Canal a mettere il punto esclamativo sulla vittoria segnando a porta vuota dopo aver rubato palla proprio a Menini. Il Pescara centra il secondo successo di fila e si porta a 15 punti, due in meno del trio di testa; non solo, in caso di successo domenica contro il Fabrizio Corigliano conquisterebbe lo status di testa di serie per la Final Eight, già in cassaforte per Luparense, Asti e Lazio; Latina, invece, vede compromesse forse irrimediabilmente le ultime chance di qualificazione.
Sabato, record di pareggi nelle altre sfide della decima giornata: recrimina probabilmente più di tutte l’Asti, che non riesce a gestire tre reti di vantaggio e si fa rimontare sul 3-3 dal Real Rieti. Un risultato che impedisce agli Orange di ottenere il primato solitario, visto che le precedenti sfide Città di Sestu-Lazio e Acqua&Sapone Emmegross-Luparense si erano concluse allo stesso modo. Il Fabrizio Corigliano non riesce a centrare la quinta vittoria di fila in casa, ma evita comunque la sconfitta contro il Napoli: il match del PalaBrillia finisce 2-2.
L’ultima giornata di andata si giocherà domenica 14 dicembre con tutte le gare che inizieranno in contemporanea alle ore 18: la sfida tra Luparense e Asti sarà trasmessa in diretta su RaiSport 2, in campo anche Lazio-Acqua&Sapone, Napoli-Kaos, Pescara-Corigliano e Rieti-Latina. Riposerà il Città di Sestu.

RAPIDOO LATINA-PESCARA 2-4 (2-2 p.t.)

RAPIDOO LATINA: Chinchio, Bacaro, Menini, Battistoni, Lara, Maina, Terenzi, Vernillo, Angeletti, Natalizia, Saccaro, Gilli. All. Basile
PESCARA: Capuozzo, Caputo, Rogerio, Canal, Nicolodi, Ercolessi, Leggiero, Salas, Rescia, Morgado, Chiavaroli, Tatonetti. All. Colini
MARCATORI: 3’56’’ p.t. Bacaro (L), 8’05’’ Rogerio (P), 8’20’’ Bacaro (L), 15’56’’ Canal (P); 4’20’’ e 17’53’’ s.t. Canal (P)
AMMONITI: Menini (L), Salas (P), Battistoni (C), Leggiero (P), Bacaro (L)
ARBITRI: Fabio Gelonese (Saronno), Luca Rutigliano (Bari) CRONO: Daniele Ferretti (Roma 1)