Rugby. L'Aquila cede al Fattori 38-9 anche al Mogliano

Abruzzesi sempre nei bassifondi della classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1738

Rugby. L'Aquila cede al Fattori 38-9 anche al Mogliano

L'AQUILA. Sconfitta interna per L'Aquila Rugby Club contro il Marchiol Mogliano. I veneti si impongono 38-9 sotto la pioggia del “Fattori” e vanno temporaneamente in testa alla classifica, in attesa delle sfide di domani.
La gara parte equilibrata e con ritmi alti: due calci per parte (Barraud e Forte) sbloccano il punteggio. All'11' l'estremo biancoblu Van Zyl, tra i migliori in campo, penetra a centrocampo e passa la palla a Morsellino che schiaccia in meta. Dieci minuti più tardi è Barraud – eletto man of the match – a schiacciare in meta, dopo una touche nei ventidue avversari. La stessa apertura del Mogliano trasforma: 3-17. I neroverdi rialzano la testa grintosi nella seconda parte del primo tempo, andando in attacco e accorciando le distanze con un piazzato di Giulio Forte al 29'.
Nella ripresa è lo stesso Forte a portare a quota 9 L'Aquila, dopo dieci minuti. Il momento è positivo e gli avanti neroverdi reggono bene, ma il tecnico del Mogliano Properzi cambia dopo un quarto d'ora tutta la prima linea, inserendo forze fresche che fanno sentire la differenza. In cinque minuti il Mogliano realizza due mete (entrambe di Filippucci trasformate dal preciso Barraud) e chiude la gara, approfittando anche della superiorità numerica, a causa di un giallo a Ceccarelli al 21'. C'è tempo per numerosi cambi da una parte e dall'altra, e per una meta di mischia a sette minuti dalla fine, che fissa il finale sul 9-38 (0-5).
“Dobbiamo continuare a lavorare – afferma nel dopo gara l'head coach Massimo Di Marco – abbiamo migliorato qualcosa rispetto alle ultime due gare, ma dobbiamo ancora lavorare tanto. La gara è finita per un paio di episodi che ci hanno anche portato all'inferiorità numerica, e nel primo tempo abbiamo scombinato un po' le carte al Mogliano, cui faccio i complimenti perché gioca davvero bene”.

L'AQUILA RUGBY CLUB – MARCHIOL MOGLIANO 9-38 (6-17)
Marcatori. Primo tempo: 4' cp Barraud; 6' cp Forte; 11' m Morsellino tr Barraud; 20' m Barraud tr Barraud; 29' cp Forte. Secondo tempo: 10' cp Forte; 18' m Filippucci tr Barraud; 24' m Filippucci tr Barraud; 33' m Buonfiglio tr Barraud.
L'AQUILA RUGBY CLUB: Ferrini, Palmisano (32' st Panetti), Erbolini, Forte, Bonifazi, Matzeu (32' st Mattoccia), Leone (5' st Speranza), Ceccarelli, Lofrese, Gorla, Cialone, Caila (30' st Flammini), Subrizi (25' st Rettagliata), Cocchiaro (25' st Iovenitti), Di Roberto (23' st Sebastiani). A disp.: Boccardo. All.: Di Marco.
MARCHIOL MOGLIANO: Van Zyl, Onori (22' st Benvenuti), Ceccato E., Boni (9' st Pavan), Morsellino, Barraud, Semenzato (19' st Endrizzi), Filippucci, Saccardo (36' st Halvorsen), Cicchinelli, Maso, Van Vuren (9' st Bocchi), Appiah (14' st Buonfiglio), Gatto (14' st Geca), Ceccato A. (14' st Allori). All.: Properzi.
Arb: Tomò (Roma)
Cartellini: 23' st giallo Ceccarelli (L'Aquila)
Man of the match: Barraud (Mogliano)
Calciatori: Barraud (6/6); Forte (3/4)
Note: giornata piovosa, terreno in buone condizioni, spettatori 500 ca. Prima del fischio di inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Angelo Autore e Pasquale Valentini.
Punti conquistati in classifica: L'Aquila Rugby Club 0; Marchiol Mogliano 5