Pallavolo. A Reggio Emilia prima sconfitta stagionale per la Sieco Service Ortona (3-2)

Gara molto equilibrata e decisa punto su punto solo al quinto set

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2707

Pallavolo. A Reggio Emilia prima sconfitta stagionale per la Sieco Service Ortona (3-2)




REGGIO EMILIA. È stato un altro match al cardiopalma quello tra Conad Reggio Emilia e Sieco Service Impavida Ortona. Le due squadre sono scese in campo anche per un messaggio importante e solidale verso Ghoncheh Ghavami, l'avvocatessa detenuta in Iran, arrestata per avere chiesto di assistere ad una partita di pallavolo, ed a cui la Lega Pallavolo Serie A ha dedicato uno striscione esposto dai giocatori all'inizio dell'incontro.
3-2 il risultato finale di un bellissimo incontro in cui alla fine Ortona non è riuscita ad avere la meglio su una Conad mai doma. La Sieco trova così la prima sconfitta ma cercherà di rialzarsi già dal prossimo match.
La partita. La Sieco deve rinunciare ancora una volta a Di Meo, alle prese con il riacutizzarsi dell'infortunio alla caviglia. Reggio Emilia in campo con Guemart al palleggio, Tondo opposto, Kody e Tiozzo schiacciatori, Benaglia e Giglioli al centro, Catellani libero. Risponde la Sieco con la diagonale Lanci/Michalovic, Cisolla e De Paola schiacciatori, Guidone e Simoni al centro, Cortina libero. Si comincia subito con gli emiliani avanti 3-0, ma lesta è la risposta ortonese che pareggia i conti (3-3). La Conad lavora bene e riacquista un piccolo vantaggio, tanto da far segnare il +4 al tempo tecnico (12/8). La Sieco prova a rientrare in corsa ma i padroni di casa non concedono break e così coach Lanci chiama una pausa discrezionale (17/12). Il gap non viene colmato e Reggio Emilia la spunta 25/21. Cambia tutto nel secondo set: Ortona si sveglia e si porta in un batter d'occhio sul 1/6. Cantagalli chiama a raccolta i suoi e la Conad ha un sussulto (9/10). La Sieco mantiene un piccolo vantaggio che al time out tecnico vale il 10/12. Il pareggio arriva sul 12/12 e da quel momento si prosegue in un perenne cambio palla. Entra Maiorana ed esce De Paola (16/16). Il punto a punto si protrae oltre quota venticinque e gli Impavidi chiudono 24/26. Mister Lanci promuove Maiorana, in campo dall'inizio nel terzo set al posto di De Paola. L'Impavida sembra più solida e convinta, il time out tecnico la premia (9/12). Reggio si rifà sotto fino a portarsi in vantaggio (17/16). Ortona sciupa nuovamente un +2 guadagnato e si va a oltranza, ma questa volta sono gli emiliani a chiudere (26/24). La Sieco accusa il colpo e nel quarto parziale si porta immediatamente sul +5 (10/5). Poi qualcosa cambia e Lanci e compagni si riportano avanti
(14/15). Si ritorna a giocare in un perenne equilibrio spezzato alla fine dall'allungo decisivo della Sieco (21/25). Il tie-break parte ancora nel segno di Reggio Emilia (5/2). Il cambio campo arriva sul 8/5, ma nonostante le difficoltà con grande carisma Ortona tiene e agguanta la parità (14/14). Si va per l'ennesima volta ai vantaggi ma la Sieco non riesce ad avere la meglio (16/14).

CONAD REGGIO EMILIA – SIECO SERVICE ORTONA 25/21-24/26-26/24-21/25-16/14
Conad Reggio Emilia: Della Corte, Catellani (L), Di Franco 3, Bertoli, Guemart 2, Tiozzo 13, Tondo 26, Bucaioni n.e., Kody 18, Benaglia 15, Giglioli 2, Allesch n.e., Morgese, All. Luca Cantagalli
Sieco Service Ortona: Simoni 7, Guidone 12, Matricardi n.e. , De Paola 5, Michalovic 28, Cortina (L), Toscani (L), Di Meo n.e., Lanci, Cisolla 26, Moretti, Maiorana 2, Orsini 1, All. Nunzio Lanci
Arbitri: Ugo Feriozzi (Ascoli Piceno), Eliana Cappelletti (Senigallia)
Note: primo set 25/21 in 26', secondo set 24/26 in 30', terzo set 26/24 in 29', quarto set 21/25 in 26', quinto set 16/14 in 22'. Muri punto Ortona 10; muri punto Reggio E. 13. Errori in battuta Ortona 19; errori in battuta Reggio E. 11.