CALCIO

Calcio a 5. Nel posticipo pirotecnico 3-3 tra Lazio e Pescara

Domenica prossima biancazzurri col Sestu

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1147

Calcio a 5. Nel posticipo pirotecnico 3-3 tra Lazio e Pescara


ROMA. Finisce con uno spettacolare 3-3 il posticipo della sesta giornata del campionato di Serie A di calcio a 5 tra Lazio e Pescara: un punto che serve ai biancocelesti per tornare in vetta alla classifica, anche se ora in compagnia della Luparense, che sabato aveva battuto il Real Rieti e che martedì (20.30, diretta RaiSport 2 dal PalaBruel di Bassano) affronterà l’Acqua&Sapone Emmegross nella Supercoppa Italiana Agla. Il Pescara, invece, sale a otto punti, agganciando il Città di Sestu in quinta posizione.
Lazio subito pericolosa in avvio: piatto sinistro di Paulinho e palla sulla base del palo. Al 5’56’’, però, arriva il vantaggio del Pescara: lo segna Leggiero, che avvia l’azione e la segue, trovando il tocco decisivo sotto misura su assist da sinistra del compagno di Nazionale Canal. Lo 0-1 dura però solo 11 secondi: tempo per Felipe Manfroi di esplodere il destro da posizione defilata e di battere Capuozzo, per l’immediato pareggio. Passano altri 80 secondi e la Lazio è avanti: calcio di punizione di Schininà che si infila tra la barriera e Capuozzo. E’ un inizio di gara scoppiettante, al PalaGems: all’8’36’’ il Pescara torna in parità grazie a Rogerio, che batte Molitierno. 

Non meno emozionante la ripresa. Al 7’19’’, la Lazio si riporta in vantaggio, ancora con Manfroi: l’ex giocatore del Martina riceve lo scarico di Schininà e con un destro secco supera Capuozzo per la seconda volta. A salvare il 3-2 laziale sono poi due grandi parate di Molitierno su Morgado. Colini, nei minuti finali, schiera Ercolessi portiere di movimento trovando l’immediato pareggio con Canal, che dalla distanza infila Molitierno all’angolino. Il tecnico del Pescara insiste con l’ex Luparense portiere di movimento, “imitato” da Mannino (nel frattempo espulso per proteste), che prova a vincerla con Duarte. Ma il risultato non si schioda.
Ieri Luparense e Acqua&Sapone Emmegross hanno scelto il modo migliore per avvicinarsi alla Supercoppa: nelle gare della sesta giornata del campionato di Serie A di calcio a 5, vincono sia i campioni d’Italia (3-2 al Real Rieti, grazie al gol nel finale di Giasson), sia i detentori della Coppa Italia (4-2 al Kaos Futsal). Terzo successo di fila per l’Asti, che batte 2-0 il Fabrizio Corigliano, mentre il Napoli conquista il primo punto della sua stagione andando a pareggiare 3-3 sul campo del Città di Sestu.
La settima giornata si aprirà sabato con Kaos Futsal-Asti e Napoli-Acqua&Sapone (diretta RaiSport). Domenica, in campo Fabrizio Corigliano-Latina, Rieti-Lazio (diretta RaiSport) e Pescara-Sestu. Riposerà la Luparense.

LAZIO-PESCARA 3-3 (2-2 p.t.)

LAZIO: Molitierno, Paulinho, Marquinho, Duarte, Saul, Corsini, Schininà, Chilelli, Manfroi, Mentasti, Sordini, Leofreddi. All. Mannino
PESCARA: Capuozzo, Caputo, Rescia, Canal, Morgado, Ercolessi, Leggiero, Rogerio, Nicolodi, Tatonetti, Francia, Chiavaroli. All. Colini
MARCATORI: 5’56’’ p.t. Leggiero (P), 6’07’’ Manfroi (L), 7’27’’ Schininà (L), 8’36’’ Rogerio (P), 7’16’’ s.t. Manfroi (L), 15’44’’ Canal (P)
AMMONITI: Leggiero (P), Corsini (L), Saul (L), Rogerio (P)
ARBITRI: Francesco Paolo Spinazzola (Barletta), Nicola Maria Manzione (Salerno) CRONO: Giovanni Nero (Latina)
NOTE: all’8’29’’ s.t. allontanato il tecnico della Lazio Mannino per proteste