SERIE B

Virtus Lanciano sempre più in alto. Al Biondi anche il Livorno si inchina: 1-0

Frentani in piena zona play-off sognano la A. Decisivo un gol di Piccolo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1720

Virtus Lanciano sempre più in alto. Al Biondi anche il Livorno si inchina: 1-0



LANCIANO. Una Virtus Lanciano dal cuore enorme supera 1-0 al Biondi la corazzata Livorno e sogna un posto per la volata alla Serie A. Match winner Piccolo al minuto 34 della ripresa.
Avvio di gara equilibrato. Al 13esimo il primo tiro verso lo specchio della porta è del Livorno con Galabinov, che dal limite conclude debole e centrale tra le braccia di Nicolas.
Al quarto d'ora sugli sviluppi di un corner girata in area di Vantaggiato che sfiora il bersaglio grosso.
Primo squillo dei frentani al minuto 19. Gatto fa tutto bene e dai 20 metri costringe Mazzoni alla respinta centrale sulla quale Vastola arriva con un attimo di ritardo. Un minuto dopo nuova soluzione dalla distanza del Lanciano questa volta con Paghera, che impegna severamente l'estremo difensore labronico.
Al 33esimo occasione ghiotta per gli ospiti con un bel colpo di testa di Vantaggiato che esalta i riflessi di Nicolas. Ancora l'ex Pescara e Bari protagonista tre minuti dopo con una fuga lunghissima fuga conclusa con un tiro difficilmente respinto dal portiere abruzzese.
Prima del riposo Galabinov da posizione privilegiata non sorprende Nicolas.
Nella ripresa parte subito forte il Lanciano. Al quinto cross col contagiri del solito Mammarella per la testa di Mammarella che alza incredibilmente sopra la traversa.
Risposta labronica 2 minuti dopo con l'attivissimo Vantaggiato che esalta nuovamente i riflessi di Nicolas.
Al minuto 17 nuova buona chance per i frentani. Monachello ben innescato da Bacinovic viene contrato da un difensore del Livorno.
Al 26esimo Vastola di testa sugli sviluppi di un corner sfiora il bersaglio grosso.
Alla mezz'ora è il turno di Piccolo che ben imbeccato da Gatto costringe Mazzoni al non facile intervento.
Gara aperta ed al 32esimo la colossale chance del vantaggio è del Livorno con Gemiti che da posizione privilegiata esalta i riflessi di Nicolas.
Un minuto dopo rosso a Ceccherini per fallo su Gatto, Livorno in inferiorità numerica e calcio di rigore per i padroni di casa. Dal dischetto il grande ex Piccolo non sbaglia.
Nel finale succede poco o nulla con i frentani abili nel proteggere il vantaggio fino al triplice fischio.

VIRTUS LANCIANO-LIVORNO 1-0 (primo tempo 0-0)
MARCATORI: 34'st Piccolo (La) su calcio di rigore.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Nicolas; Aquilanti, Troest, Ferrario, Mammarella; Vastola, Paghera (17'st Bacinovic), Di Cecco (21'st Grossi); Piccolo, Monachello, Gatto (38'st Turchi). A disposizione: Aridità, Branescu, Nunzella, Amenta, De Vita, Agazzi, Pinato, Conti. Allenatore: D'Aversa.
LIVORNO (4-3-3): Mazzoni; Bernardini, Emerson, Lambrughi, Ceccherini; Moscati, Djokovic, Luci (39'st Surraco); Vantaggiato, Galabinov (16'st Cutolo), Siligardi (27'st Gemiti). A disposizione: Coser, Belingheri, Mosquera, Andrade, Jelenic, Gonnelli. Allenatore: Gautieri.
ARBITRO: Federico La Penna della sezione di Roma 1 (Lo Cicero-Ceccarelli).
NOTE: Presenti sugli spalti circa 4mila spettatori. Ammoniti: Ceccherini, Bernardini, Surraco. Espulsi: 33'st Ceccherini (Li).

Andrea Sacchini