SERIE B

Sabato da brividi ed emozioni per Pescara (Brescia) e Virtus Lanciano (Livorno)

Baroni al Rigamonti si gioca la panchina. Frentani a caccia di un'altra impresa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2137

Sabato da brividi ed emozioni per Pescara (Brescia) e Virtus Lanciano (Livorno)




ABRUZZO. Con stati d'animo completamente agli antipodi Pescara e Virtus Lanciano hanno completato la preparazione in vista della 13esima giornata del campionato di Serie B. I biancazzurri attraversano un tunnel apparentemente senza fine di brutte prestazioni e risultati disastrosi (solo 2 vittorie in 12 partite, ndr) che hanno messo il tecnico Marco Baroni sulla graticola pronto a saltare alla prima sconfitta. Brescia da questo punto di vista rappresenta uno snodo cruciale nella stagione del Delfino. Dal Rigamonti o il corso Baroni risorge o sarà inevitabile il cambio alla guida tecnica, l'ottavo in poco più di 2 stagioni fallimentari sotto il profilo tecnico. Nessuna mezza misura, neanche in caso di un punto rubacchiato come successo a Bari.
L'ex mister della Virtus Lanciano, che non potrà disporre di Pucino, Milicevic, Brugman, Nielsen, Venuti, Bunoza, Caprari e Da Silva, medita come al solito altre novità nel modulo e nella formazione. 4-3-1-2 con Aresti tra i pali protetto da Grillo, Zuparic, Cosic e Zampano, 3 tra Memushaj, Selasi, Bjarnason, Lazzari ed Appelt Pires a centrocampo (favoriti i primi 3, ndr), Pasquato trequartista a supporto del tandem composto da Melchiorri e Maniero.
In caso di 3-5-2 Zuparic, Salamon e Cosic formerebbero la linea a 3 di difesa con Grillo e Zampano dirottati a centrocampo. In avanti sempre il tandem Melchiorri-Maniero.
Il Rigamonti rappresenta un vero e proprio campo maledetto per i colori biancazzurri, che vi hanno giocato per ben 25 volte vincendo soltanto in due occasioni. 0-1 campionato 1981/1982 con rete decisiva di Walter Mazzarri, attuale allenatore dell'Inter e 0-3 nella magica annata di Zdenek Zeman (doppietta Immobile e rete di Insigne, ndr). Schiacciante la superiorità delle rondinelle che nelle restanti 24 gare hanno totalizzato 18 vittorie e 5 pareggi.
Brescia-Pescara verrà diretta da Ivano Pezzuto della sezione di Lecce. Guardalinee Francesco Di Salvo ed Antonino Santoro. Fischio d'inizio oggi pomeriggio (sabato, ndr) alle ore 15,00 allo stadio Rigamonti di Brescia.

VIRTUS LANCIANO. OGGI CON LA CORAZZATA DI LIVORNO PER STUPIRE ANCORA
La Virtus Lanciano contro il suo glorioso passato (rappresentato da Carmine Gautieri, ex tecnico della storica promozione in B dei frentani con la prima altrettanto storica salvezza in cadetteria, ndr) cerca il nono risultato utile consecutivo. Il Livorno però non è avversario morbido da affrontare forte di una grande tradizione e da una rosa quest'anno in parte rinnovata costruita dichiaratamente per tentare di raggiungere la Serie A dopo la retrocessione dell'anno scorso.
Solo un precedente in B al Biondi tra le 2 squadre (con Gautieri allenatore del Lanciano, ndr) e risultato di 1-1 grazie alle reti di Belingheri e pareggio rossonero di Volpe in pieno recupero nel campionato 2012/2013.
Per quanto riguarda la formazione nessun dubbio per D'Aversa con il solito centrocampo a 3 formato da Paghera (favorito su Bacinovic, ndr), Di Cecco e Vastola ed il tridente composto da Gatto e Piccolo ai lati di Monachello.
Gautieri ha convocato i portieri Cirelli, Coser e Mazzoni; i difensori Lambrughi, Bernardini, Emerson, Gemiti, Maicon, Ceccherini e Gonnelli; i centrocampisti Mosquera, Surraco, Belingheri, Jelenic, Djokovic, Mmoscati, Biagianti e Luci; gli attaccanti Siligardi, Jefferson, Cutolo, Vantaggiato e Galabinov.
Virtus Lanciano-Livorno è stata affidata a Federico La Penna della sezione di Roma 1. Assistenti Alessandro Lo Cicero e Daniele Ceccarelli. Fischio d'inizio oggi pomeriggio (sabato, ndr) alle ore 15,00 allo stadio Guido Biondi di Lanciano.

Andrea Sacchini