Basket. Il derby si tinge del biancorosso pescarese. L'Amatori espugna 65-62 Vasto

Di Pierro (12) non basta contro Polonara (23) e Rajola

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1459

Basket. Il derby si tinge del biancorosso pescarese. L'Amatori espugna 65-62 Vasto




VASTO. Al termine di un’autentica battaglia l’ Amatori sfata il tabù Pala BCC di Vasto da dove era uscita sempre sconfitta negli ultimi anni e porta a casa la terza vittoria su tre trasferte.
Partita non bella tecnicamente, molto nervosa e molto fisica, piena di errori da entrambe le parti, che ha visto l’Amatori costantemente in leggero vantaggio ma senza riuscire a fare l’allungo decisivo fallendo per ben due volte la bomba del +13 e permettendo sempre ai mai domi padroni di casa di rientrare. Alla fine ha deciso la freddezza di Stefano Rajola con due tiri liberi a 16 secondi dalla fine (dopo averne sbagliati altri due pochi secondi prima) mentre la bomba di Durini all’ultimo secondo si infrangeva sul ferro.
Pescara parte bene e va subito 10-2 con due bombe di Polonara e Pepe ma Vasto si riorganizza subito e con Mirone molto incisivo sotto canestro e Martelli che colpisce da fuori chiude il primo quarto a – 2 sul 13-15. Il secondo periodo è all’insegna dell’equilibrio con botta e risposta da entrambe le parti sia nei canestri che negli errori e si va al riposo lungo sul 27-31 per gli ospiti. 

Il terzo tempino vede un primo tentativo di allungo dei pescaresi che arrivano a + 9 quando con De Martino sbagliano la bomba del +12 e da lì Vasto rientrerà fino al +1 (unico vantaggio della partita) per poi subire un nuovo break e chiudere il quarto a -6 (39-45). L’ultimo tempo si apre con un nuovo allungo di Pescara che si porta +10 con palla in mano ma si ripete esattamente la scena precedente: la tripla del +13 di Rajola danza sul ferro e dà a Vasto una nuova spinta per rientrare, nonostante l’infortunio dell’ottimo Mirone che fin lì si era fatto sentire concretamente sotto le plance (11 punti e 8 rimbalzi per lui prima di scavigliarsi e abbandonare il campo). Si arriva così con il minimo scarto all’ultimo minuto con Rajola che decide dalla lunetta.
Mvp per Pescara un “insolito” Polonara che, subendo un po’ la fisicità di Mirone sotto canestro, ha pensato bene di allontanarsi e colpire da fuori con 3 su 4 dall’arco che ha fatto molto male a Vasto ( 23 punti alla fine per lui) . Poi la solita determinazione di Di Donato e Pepe e l’esperienza di Rajola hanno fatto il resto.
Ora l’Amatori, con quattro vinte e una persa, condivide la terza posizione con Palermo alle spalle delle imbattute Agropoli e Bisceglie e domenica ci sarà un’altra trasferta sul campo dell’Isernia che invece è ancora ferma a zero punti.

BCC VASTO – AMATORI PESCARA 62-65 (13-15; 14-16; 12-14; 23-20)
BCC VASTO: Dipierro 12, Di Tizio 8, Martelli 10, Lagioia 6, Mirone 11, Antonini, Ierbs 6, Durini 9, Menna ne, Cordici. All. Di Salvatore
AMATORI PESCARA: Pepe 9, Rajola 13, De Martino 5, Di Donato 13, Polonara 23, Di Carmine, Di Fonzo, Timperi, Bini ne, Di Marco 2 All. Salvemini
T.L. Vasto 14/18 Amatori 11/14
Tiri da tre: Vasto 2/17 Amatori 6/20
Fallo antisportivo a De Martino
Arbitri: Mancini di Caserta e Di Prisco di Nocera Superiore