Basket. Ancora ko i Roseto Sharks. Piacenza vince con difficoltà 85-79

Abruzzesi generosi ma per i 2 punti non basta. Domenica c'è Treviglio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1307

Basket. Ancora ko i Roseto Sharks. Piacenza vince con difficoltà 85-79




PIACENZA. L’industrialesud esca sconfitta dalla 5^ giornata di A2 Silver 2014/2015, arrendendosi al PalaBakery di Piacenza con il risultato di 85-79. Sharks sempre in partita e in alcuni tratti in vantaggio, purtroppo sprovvisti della determinazione utile a chiudere la gara positivamente in termini di risultato. Peccato, perché Piacenza condivideva con Roseto l’ultimo posto in classifica a quota 0 punti, e dopo il successo sui biancazzurri ha staccato proprio i rosetani dal gradino più basso, conquistando i primi 2 punti della stagione. Niente da fare: la formazione di coach Trullo non si sblocca e si arrende anche a Piacenza. Naturalmente, con una classifica simile, diventa difficile trovare note positive in questo primo mese di stagione. In ogni caso, l’imperativo quest’anno è salvarsi e si dovrà trovare in fretta la via per uscire da questo tunnel.
Per quanto riguarda la partita, alla palla a due Trullo schiera Pitts, Moreno, Usher, Janelidze e Bryan. Coach Coppetta risponde con Rombaldoni, Gasparin, Hill, Italiano e Sorokas. Molto positivo l’avvio di Bryan, che sfrutta l’assenza del pivot titolare, Francesco Infante (out per infortunio), anche se il vero protagonista del quarto iniziale è un altro: si tratta di Rodolfo Rombaldoni, uno degli “eroi” di Atene 2004 (medaglia d’argento alle Olimpiadi con la Nazionale), che nei primi 10 minuti infila ben 10 punti. Gli ospiti restano comunque agganciati grazie a Pitts, fin quando 5 punti consecutivi del lituano Sorokas permettono alla Bakery di tornare in panchina sul +5 (20-15). Nella seconda frazione coach Trullo pesca dalla panchina la “carta” Pierpaolo Marini, che ricambia la fiducia con una prestazione più che positiva. Con 5 punti di fila, Marini permette infatti all’Industrialesud di portarsi in vantaggio (28-27) dopo essere stata sotto anche di 8, rendendosi inoltre un efficace deterrente per bloccare Rombaldoni, lasciato a quota 2 punti nel secondo quarto. Proprio nel miglior momento degli Squali, tuttavia, si risveglia il canadese biancorosso, Alex Hill, abulico nel primo quarto. Grazie alle sue penetrazioni, i locali riconquistano il surplus e chiudono il primo tempo avanti di 2 lunghezze (39-37).

Alla ripresa, la partita si infiamma e si accende un botta e risposta destinato a durare fino alla sirena finale. Da una parte il preciso Sorokas (a fine gara, ben 13/16 dalla lunetta per il lituano classe 1992), dall’altra l'estro di Pitts. Piacenza sembra avere qualcosa in più degli avversari, e torna a condurre. Allo scadere della frazione, però, una tripla da 8 metri di Pitts proietta gli Sharks in perfetta parità (61-61). Negli ultimi e decisivi 10 minuti, l’ago della bilancia premia ora Piacenza, ora Roseto, finché, dopo un paio di errori consecutivi in attacco (con cui Bryan e compagni sarebbero tornati in vantaggio), Rombaldoni non mette dentro una bomba avvilente per gli adriatici. Usher ci prova disperatamente con una penetrazione, ma pochi secondi dopo, una nuova bomba emiliana, questa volta sferrata da Gasparin, sentenzia visrtualmente la sconfitta dell’Industrialesud. Negli ultimi 2 minuti, i ragazzi di Coppetta non hanno fatto altro che amministrare lo strappo favorevole fino alla sirena finale. Inutile il secondo canestro dai 3 punti allo scadere di Pitts, che fissa il risultato sull’85-79 finale. Migliore in campo, Rodolfo Rombaldoni: a 38 anni, l’ex Azzurro è ancora capace di fare la differenza nel terzo campionato nazionale, autore di 23 punti, cui ha abbinato la cattura di 3 rimbalzi. In doppia cifra per i biancorossi anche Sorokas e Hill con 18 punti ciascuno, oltre Gasparin con 11. Dall’altra parte, doppia cifra per Pitts (21 punti), Usher (16) e Bryan (12). Appuntamento per il prossimo incontro, fissato a domenica 2 novembre 2014, quando l’Industrialesud sfiderà Treviglio al PalaMaggetti (ore 18).

BAKERY PIACENZA – INDUSTRIALESUD ROSETO: 85-79
Piacenza: Rombaldoni 23, Galli, Stefanini 2, Sorokas 18, Gasparin 11, Ziotti ne, Italiano 5, Di Girogio ne, Rossetti 8, Mazzocchi, Hill 18, All. Coppetta
Roseto: Pitts 21, De Dominicis ne, Usher 16, Ferraro 8, Marini 7, Janelidze 6, Ippedico ne, Bryan 12, Timperi ne, Moreno 9, All. Trullo
Arbitri: Galasso, Solfanelli, Dori
Note: Parziali: 20-15, 39-37, 61-61, 85-79. Piacenza: 27/54 dal campo, 18/33 da 2, 9/21 da 3, 22/29 ai liberi, 28 rimbalzi (9 off.), 14 assist, 16 perse, 6 recuperate. Roseto: 27/65 dal campo, 18/43 da 2, 8/21, 9/22 ai liberi, 24 rimbalzi (11 off.), 12 assist, 14 perse, 2 recuperate. Spettatori: dato non comunicato. Turno di A2 Silver: 5°. Luogo: PalaBakery di Piacenza.