Basket Serie C. Domenica amara per Campli e Pescara. Sorride l'Ortona

Nel campionato regionale il Penta fa proprio il derby col Basketball

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2050

Basket Serie C. Domenica amara per Campli e Pescara. Sorride l'Ortona




ABRUZZO. Domenica amara per le Globo Allianz Campli, dopo la vittoria sfumata a Pedaso arriva anche il primo stop casalingo per mano della Robur Osimo.
I farnesi partono subito forte, serrando le fila in difesa e affondando la difesa ospite con un incontenibile Bergamin e la coppia di lunghi Gaeta - Di Giuliomaria. A metà frazione Campli è costretta a cambiare Bergamin per infortunio. Tuttavia il primo periodo si chiude sul 20-11 con i padroni di casa in netto controllo.
In avvio di seconda frazione Serafini prova a far scappare i suoi con un canestro dalla lunga distanza che regala il momentaneo +12. Osimo non ci sta e rimane attaccata alla partita grazie alle giocate di Svoboda e Quaglia. Una tripla dell'esordiente Mihai tiene comunque gli ospiti a debita distanza, 26-16. Le stesse dieci lunghezze di distanza con cui le squadre andranno al riposo lungo, 37-27, con i biancorossi bravi a contenere i tentativi di rientro degli ospiti, grazie alle giocate di Montuori, Petrucci e Serafini.
Nella terza frazione, che vede il rientro in campo di un “eroico” Bergamin, regna l'equilibrio, con gli ospiti che rosicchiano qualche punto ed i farnesi bravi a ricacciarli indietro negli ultimi momenti di gioco della frazione con i liberi di Rotundo, 51-45.
L'ultimo periodo si apre con la bomba di Montuori, al quale però rispondono i soliti Quaglia e Svoboda. I canestri cominciano ad apparire stregati per i Farnesi e gli ospiti ne approfittano mettendo la testa avanti per la prima volta a quattro minuti e mezzo dal termine della contesa, 56-57. Campli non ci sta e con Bergamin torna avanti sul 60-59 a tre minuti dal termine e allunga dai liberi sempre con Bergamin sul 61-59. Ma è una tripla di Redolf a riportare in carreggiata gli ospiti sul 61-62. Campli impatta con Di Giuliomaria dai liberi 62-62 ed ha la palla della vittoria nell'ultima azione con Petrucci, che sfortunatamente non riesce a trovare la via del canestro. Si va all'overtime.
Nel periodo aggiuntivo, Osimo mette la testa avanti grazie a Cunico, infallibile dalla lunetta. I Biancorossi rispondono con Di Giuliomaria prima, 67-68, e Rotundo poi, 69-70, quando manca un minuto e mezzo al termine. La tripla di Cardellini non taglia le gambe ai nostri che si riportano sotto con Di Giuliomaria 72-73 a meno di un minuto dal termine. Campli però si vede sputare fuori dal ferro i tiri del sorpasso e Cunico allunga per gli ospiti. La partita si conclude sul punteggio di 73-80, per la gioia degli ospiti che rimangono cosi primi in classifica.
Campli perde una partita controllata per oltre trenta minuti, ma è con la testa già alla sfida di Matelica per un pronto riscatto e per gioire insieme ai suoi tifosi che anche ieri sono stati vicini ed hanno lottato insieme alla squadra.
Nelle altre partite Ortona corsara 90-51 sul parquet del Loreto Pesaro. Sconfitta interna del Pescara Basket 73-63 con il Matelica.
Classifica Serie C Girone F: Osimo, Pedaso e Pisarum Pesaro 6 punti; Ortona, Falconara e Val di Ceppo 4; Perugia, Civitanova, Tolentino, Campli, Matelica, Loreto Pesaro e Pescara 2; Gubbio 0.
Prossimo turno: Pisarum Pesaro-Pescara Basket; Matelica-Campli; Ortona-Tolentino.

DERBY TERAMANO: PENTA BATTE BASKETBALL 64-52
Il Penta Teramo non ferma la sua marcia inarrestabile confermandosi in testa alla classifica del campionato di serie C Regionale grazie alla vittoria per 52-64 nel derby cittadino contro il Basket Ball di coach Stefano Di Francesco.
Si prevedeva un partita nervosa, tesa e dal punteggio basso e come ogni derby che si rispetti tanto è stato. La tensione l’ha fatta da padrona in una gara in sostanziale equilibrio per circa tre parziali di gioco ma che poi il Penta Teramo ha portato a casa grazie ad un ultimo quarto di buon basket ed al maggior tasso tecnico messo in campo.
Partenza diesel per i ragazzi di coach Gramenzi, ormai una costante di questo inizio di stagione, che impiegavano un po’ più del solito per mettersi in moto anche per merito di un tenace Basket Ball che poggiava molto del suo gioco, e delle sue fortune, sulla coppia Smickle-Mazzella (10-15 al 10’, 26-24 al 20’).
Dopo un terzo quarto in sostanziale equilibrio (36-37) il Penta Teramo negli ultimi 10’ metteva la freccia e sorpassava in modo deciso. La coppia Palantrani-Moretti saliva di livello e, con Negrini a far legna sotto le plance, i biancorossi scavavano il break che decideva la gara. Nel giro di pochi minuti il Penta aumentava il vantaggio portandolo in doppia cifra e, nonostante i tentativi di rientreo del Basket Ball, lo gestiva fino al 52-64 che chiudeva la gara.
Coach Gramenzi, a fine gara ha commentato: “Come ogni derby che si rispetti è stata una partita con molti errori e tanta tensione. Noi siamo stati bravi a non abbassare mai la guardia e non farli scappare. Nell’ultimo periodo abbiamo alzato il ritmo ed il livello di gioco riuscendo a mettere tra noi e loro un buon margine. Adesso ci aspetta una settimana di pausa per preparare al meglio la trasferta contro Torre De’ Passeri ”.
Prossima partita per il Penta Teramo, sabato 1 novembre fuori casa contro il Torre De’ Passeri.