ATLETICA

Ironman Barcellona, l’aquilano De Paolis al traguardo in meno di 9 ore

Un risultato importante: prove concluse in 08:59:12

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3590

Ironman Barcellona, l’aquilano De Paolis al traguardo in meno di 9 ore




BARCELLONA. Exploit di Luca De Paolis all'Ironman di Barcellona, che si è svolto lo scorso 5 ottobre.
Classificatosi 50esimo assoluto, nella gara più dura del triathlon, l’Ironman, (3,8Km di nuoto, 180 Km di bici, 42,2 Km di corsa) l'atleta aquilano ha raggiunto un grandissimo risultato, infrangendo il muro delle 9 ore. In pochi in Italia possono vantare un simile traguardo.
«Un traguardo incredibile, raggiunto con determinazione», commenta De Paolis, «già vincitore del circuito Ironman Italy 2011, che tra le sue prestazioni vanta anche la partecipazioni ai mondiali di Triathlon nel 2009 e nel 2010-  Solo 6 anni fa, quando ho iniziato a far triathlon, avevo il sogno di concludere un Ironman, uno sport durissimo. Con questo sono 7, la mia miglior prestazione a quasi 40 anni. A Barcellona è stata durissima», prosegue, «Siamo partiti sotto una tempesta d’acqua, il mare era molto agitato e la corrente molto forte. Nella prima frazione, quella del nuoto, ho cercato di resistere, per poi dare il massimo nelle due frazioni a me più congeniali, la bici chiusa con 4 ore e 45 minuti, e la maratona finale chiusa con 3 ore e 06 minuti».
«Erano anni che puntavo a un simile obiettivo. Questa gara l'ho preparata in modo impeccabile», ha aggiunto, «Un grazie immenso a tutta la mia equipe- conclude l’atleta- con l'allenatore di triathlon Simone Biava, del nuoto Mario Di Massimo, l'amico Fabio Ianni, il Team manager Fabio Giannini, il presidente Gianluca Calfapietra, i miei compagni di squadra, il Dott. Izzo, e soprattutto mia moglie Loredana e i miei figli tifosi da casa Alessandro e Michaela».