Rugby. L'Aquila in casa contro i Campioni d'Italia del Calvisano. Gran Sasso-Cus Perugia

Neroverdi in campo sabato. In Serie C1 prima anche per l'Avezzano

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2792

Rugby. L'Aquila in casa contro i Campioni d'Italia del Calvisano. Gran Sasso-Cus Perugia




ABRUZZO. Domenica importante anche per il rugby nazionale ed abruzzese con l'inizio ufficiale dei campionati di Eccellenza, Serie A, Serie B e Serie C. Per L'Aquila neo-promossa debutto stagionale nella massima serie contro i Campioni d'Italia del Calvisano. Calendario dunque subito in salita per i neroverdi, che dopo un'estate difficile cercheranno nel corso della stagione di incamerare punti preziosi per la salvezza. Palla a 2 domani (sabato, ndr) alle ore 16,00 allo stadio Fattori di L'Aquila.
Nel frattempo è stata presentata nella suggestiva Chiesa di Santa Maria dei Cinturelli, nel comune di Caporciano, la stagione sportiva 2014/2015 della Gran Sasso Rugby, la formazione grigio rossa del tecnico Pierpaolo Rotilio che si appresta a debuttare nella prima giornata del prossimo campionato di serie A. Una stagione che si preannuncia avvincente vista la nuova formazione del capitano Daniele Giampietri, cresciuto nel vivaio rosso grigio e autore della storica meta che ha permesso alla Gran Sasso di volare in serie A.
Alla presentazione della Gran Sasso organizzata in uno dei luoghi simbolo del territorio, la Chiesa romanico rinascimentale detta anche del Buon Cammino perché situata lungo il Tratturo della Transumanza, il sindaco del Comune di Caporciano Ivo Cassiani che ha fatto gli onori di casa, il coordinatore dei sindaci del Cratere Emilio Nusca e molti sindaci del comprensorio aquilano, quello di Villa Sant’Angelo Pierluigi Biondi, il sindaco di Tornimparte Umberto Giammaria, la sindaca del comune di Pizzoli Angela D’Andrea, il sindaco del comune di Prata D’Ansidonia Paolo Eusani, rappresentanti di altre società rugbistiche, gli sponsor della squadra, tecnici, dirigenti e naturalmente la rosa dei giocatori che hanno salutato il pubblico alla presenza della presidente Loredana Micheli e del direttore generale Pierfrancesco Anibaldi, pronti per l’esordio di campionato, domenica 5 ottobre, alle ore 15.30 sul campo casalingo di Villa Sant’Angelo contro il Cus Perugia.
“Abbiamo scelto la Chiesa dei Centurelli di Caporciano, sul tragitto della Transumanza, per ribadire l’apertura della Gran Sasso Rugby verso il territorio aquilano – ha detto la presidente della compagine grigio rossa Loredana Micheli – sulla scia delle nuove collaborazioni con le scuole del comprensorio volute per avvicinare soprattutto i giovani al mondo del rugby. Ultimo in ordine di tempo è il progetto ‘Meta Condivisa, dal Gran Sasso all’Adriatico’ in collaborazione con le squadre Sambuceto rugby, Paganica rugby e Amiternina rugby sottoscritto nell’ambito di attività di formazione a giovani giocatori e tecnici”.
"Domenica prossima sarò a Villa Sant’Angelo per assistere alla prima di campionato della Gran Sasso – ha detto il coordinatore dei Sindaci dei Comuni del Cratere Emilio Nusca – E’ importante la coesione sociale nel mondo dello sport tanto quanto quella che tutti i comuni del cratere dovrebbero garantire nell’importante sfida della ricostruzione anche sociale di un territorio frammentato”.
“Pronti a disputare il nuovo campionato con lo spirito giusto. Così il coach Pierpaolo Rotilio. A noi della Gran Sasso Rugby non piace parlare di acquisti, siamo la squadra delle persone e dei valori”.

SERIE C1: ESORDIO PER L'AVEZZANO SUL CAMPO DEL CUS L'AQUILA
Domenica 5 ottobre alle ore 15,30 sul campo del CUS L’Aquila riparte l’avventura dell’Avezzano Rugby.
Dopo due cocenti retrocessioni, quella della scorsa stagione assolutamente immeritata, i ragazzi gialloneri si troveranno ad affrontare un campionato ricco di insidie.
Tutte le formazioni che andranno ad incontrare cercheranno di dare il loro meglio avendo di fronte una “nobile decaduta” e, dall’altra parte, il nemico più grande potrebbe essere la presunzione.
C’è bisogno di un grande bagno di umiltà e di un immenso rispetto di tutti gli avversari di questa pool 1 del campionato di serie C1.
Confermati i tecnici Di Stefano e Terrenzio dopo il buon finale dello scorso campionato, la rosa della squadra è abbastanza ampia e sufficiente per affrontare tutta la stagione.
Iniziata la preparazione nel mese di luglio, i marsicani hanno disputato un solo torneo precampionato nella “Notte Ovale” di Sulmona, mostrando una buona coralità di gioco basato prevalentemente sulla velocità.
D’ora in poi si fa sul serio ed iniziare il cammino con una vittoria aumenterebbe l’entusiasmo nell’ambiente e l’autostima in tutti i giocatori.