SERIE B

Delfino Pescara. Baroni vede il buono ed assolve i suoi: «responsabilità tutte mie»

Con l'Entella possibili novità: «non taglio teste ma vanno fatte delle scelte»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1317

Delfino Pescara. Baroni vede il buono ed assolve i suoi: «responsabilità tutte mie»


PESCARA. Ultimo posto in classifica. Unica squadra in Serie B a non aver ancora vinto una partita. Sette gol fatti e ben 10 subiti in sei gare (9 delle quali nelle ultime 4 con una media superiore a 2 reti a partita, ndr). I numeri più di ogni altra cosa certificano la crisi di un Pescara sì sfortunato ma pieno di limiti dal centrocampo in giù. Perché è vero che la prestazione di Catania è stata generosa e di qualità e condita da tanta sfortuna (vedi arbitraggio e palo clamoroso a tempo quasi scaduto di Pasquato, ndr) ma è altrettanto vero che questa squadra (per errori sia individuali sia di reparto, ndr) subisce troppi gol.
«Noi in questo momento dobbiamo avere maggiore equilibrio» – ha dichiarato alla ripresa il tecnico del Pescara, Marco Baroni – «noi perdiamo la palla male e questo ci penalizza molto. Solo col lavoro possiamo migliorare. In questo momento la cosa più importante è non farsi condizionare dall'aspetto del risultato. Le mie scelte? Rifarei tutto anche perché sono abituato a vedere alla distanza e non alla singola partita. Voglio proteggere la squadra e quindi mi prendo io tutte le responsabilità».

«Il nostro è il migliore organico possibile» – prosegue l'ex Lanciano – «so benissimo che i risultati non sono dalla nostra parte e le aspettative della piazza sono state disattese fin'ora. Siamo in grande difficoltà però ripeto che sono fermamente convinto che ne verremo fuori, specialmente se andiamo alla ricerca di prestazioni importanti. Ripartiamo con entusiasmo, orgoglio ed un pizzico di convinzione in più rispetto a prima del match col Catania. Dobbiamo però sbloccare questo tipo di situazione».
Sulla possibilità di far rifiatare qualche giocatore lontano dalla migliore condizione: «io non sono per tagliare le teste anche se arrivano dei momenti in cui devi fare delle valutazioni. Ora abbiamo la gara con l'Entella ma per quella successiva perderemo ben 4 giocatori per le convocazioni. Un allenatore deve anche guardare oltre la singola partita. Cambi di modulo? Non è il momento, abbiamo bisogno di certezze».
La ripresa degli allenamenti dopo Catania è fissata per oggi pomeriggio alle ore 15,00 al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo. Da verificare ci sono proprio le condizioni di Maniero, Salamon, Guana e Politano. Gli ultimi 3 usciti malconci dalla trasferta in terra etnea.

Andrea Sacchini