Calcio a 5. La Nazionale "abruzzese" pareggia 2-2 ad Oslo con la Norvegia

Per i Campioni d'Europa in gol De Luca e Canal

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1578

Calcio a 5. La Nazionale "abruzzese" pareggia 2-2 ad Oslo con la Norvegia



OSLO. La prima uscita da campioni d'Europa coincide con un pareggio che sa di beffa, soprattutto per l'ottima prestazione offerta. La Nazionale italiana di futsal inaugura la nuova stagione con un 2-2 a Oslo, contro la Norvegia, firmato dai gol di Massimo De Luca e Mauro Canal, con quest'ultimo che evita un'incredibile sconfitta dopo la rimonta norvegese. Domani, sempre con inizio alle 19 e diretta streaming in pay per view su Tv2Sumo, sempre alla Apallokkahallen, la seconda amichevole.
Menichelli parte in quintetto con Mammarella, Giasson, Romano, Canal e Fortino. Risponde Saether con Rakvaal, El-Masrouri, Skala, Aghrifi e Sortevik. Ritmo abbastanza blando in avvio, con l'Italia che nei primi 3-4 minuti mantiene il possesso di palla ma si scontra con la difesa bassa dei norvegesi. La prima vera conclusione verso la porta arriva al 5'04'': sulla punizione di Cavinato, Aghrifi devia in corner anticipando anche l'intervento di Rakvaal, bravo sull'angolo susseguente a opporsi al sinistro di De Luca. La Norvegia si fa notare per la prima volta dalle parti di Mammarella con Aghrifi, su cui il portiere – e oggi capitano – fa buona guardia. Leggiero e Kakà provano a sbloccare il risultato, ma senza successo. All'11'15'' Fortino prova a girarsi dai dieci metri, ma il pivot dell'Asti non inquadra la porta. La inquadra invece l'esordiente Schininà, ma Rakvaal risponde presente. Il portiere norvegese è invece prodigioso gettandosi a corpo morto su Calderolli, riuscendo a evitare il vantaggio azzurro. Passano pochi secondi, e la Norvegia ha la migliore occasione di tutto il primo tempo: se la divora Egholm, calciando fuori a porta vuota, con Mammarella uscito per chiudere su Ovesen. Prima dell'intervallo, doppia occasione per Canal, ma in entrambe le circostanze il solito Rakvaal dice di no.
La ripresa si apre sempre con l'Italia all'attacco: in porta, con la Norvegia, non c'è più Rakvaal, ma Nordtun, eppure gli azzurri non riescono a segnare. Sul destro da fuori di Romano, il neoentrato respinge, ripetendosi anche sul tentativo di tap in di Canal. E' un assedio, quello azzurro: altre due chance per Canal, la prima ribattuta da Nordtun, la seconda che colpisce il palo. L'assedio dell'Italia porta i suoi frutti al 5'56'', quando De Luca, leggermente spostato sulla sinistra, batte Nordtun realizzando il gol del vantaggio per i ragazzi di Menichelli. Che poi, complice anche tanta sfortuna, in un minuto si ritrovano addirittura sotto. Prima Sortevik si ritrova il pallone sui piedi quasi per caso e batte Mammarella, poi Aghrifi aggancia il pallone al volo e, al secondo tentativo, supera ancora il portiere dell'Acqua&Sapone. Per l'Italia sarebbe immeritato il pareggio, figuriamoci la sconfitta: a pareggiare i conti, però, ci pensa Canal, che di destro piazza il pallone all'angolino. Menichelli, ovviamente, vuole vincere: dentro Murilo portiere di movimento, e proprio dal piede del giocatore dell'Acqua&Sapone parte un sinistro che colpisce il corpo di Canal e finisce fuori di niente. Ci prova anche Giasson, ma non c'è nulla da fare. Finisce 2-2, ma resta l'ottima prova.

NORVEGIA-ITALIA 2-2 (0-0 p.t.)

NORVEGIA: Rakvaal, El-Masrouri, Skala, Aghrifi, Sortevik, Niseth, El Hafedi, Ravlo, Moen, Egholm, Leirvik, Ovesen, Fonstad, Nordtun. Ct. Saether
ITALIA: Mammarella, Romano, Fortino, Canal, Giasson, Schininà, Leggiero, Honorio, De Luca, Calderolli, Cavinato, Kakà, Murilo, Putano. C.t. Menichelli
MARCATORI: 5'56'' s.t. De Luca (I), 11'24'' Sortevik (N), 12'32'' Aghrifi (N), 16'34'' Canal (I)
AMMONITI: Murilo (I), Fortino (I)
ARBITRI: Fredrik Nilholt (Svezia), Torbjohn Eidenhammer (Norvegia), Imran Tariq (Norvegia) CRONO: Arne Idar Johansen (Norvegia)