LEGA PRO

L'Aquila ancora in ombra. L'Ascoli vince 2-1

Rossoblù male in difesa e poco incisivi in avanti. In gol Pacilli

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1326

L'Aquila ancora in ombra. L'Ascoli vince 2-1




ASCOLI PICENO. Sfuma nuovamente l'appuntamento con la prima vittoria in campionato per L'Aquila che cede nettamente 2-1 ad Ascoli. Doppietta di Perez tra il sesto ed il 33esimo del primo tempo e gol stratosferico ma inutile di Pacilli al minuto 43.
Gara già chiusa dopo i primi 45 di gioco sia per meriti dell'Ascoli sia per colpe dell'Aquila, che ha sì subito l'avversario dal punto di vista tecnico e fisico ma che ha regalato 2 reti con altrettante grossolane sviste difensive.
Partenza shock per gli abruzzesi, già sotto dopo soli 5 minuti di orologio. Tentativo di Berrettoni respinto poi tap-in vincente di Perez.
Al 26esimo colossale chance per l'Ascoli. Sugli sviluppi di un piazzato da zona decentrata non trova il tempo da 2 passi di battere a colpo sicuro a rete.
Al 31esimo sbaglia tutto Zaffagnini che perde palla nella propria metà campo e favorisce il contropiede mortifero di Perez (doppietta, ndr): Ascoli-L'Aquila 2-0.
Ancora marchigiani pericolosi al 33esimo con l'onnipresente Perez che dal limite chiama all'intervento plastico Zandrini.
Al 36esimo si scuote L'Aquila. Pacilli da fuori costringe alla difficile parata Lanni.
Al 41esimo Pirrone da distanza siderale mette i brividi a Zandrini.
Prima del riposo si salva ancora L'Aquila: azione confusa in area poi prima Perez poi Mustacchio non trovano il tempo per il tiro.
Nella ripresa scendono i ritmi con L'Aquila poco incisiva dalle parti di Lanni. Al nono Corapi dal limite non inquadra lo specchio della porta. Al 20esimo bel colpo di testa di Berrettoni e grande risposta di Zandrini. Cinque minuti dopo contropiede dei padroni di casa e conclusione troppo schiacciata di Gualdi che spedisce sul fondo da posizione più che privilegiata.
Al 27esimo prima vera occasione dell'Aquila e gioia del gol negata a Corapi da Gualdi che respinge proprio sulla linea.
Al 43esimo eurogol di Pacilli al volo che riapre la contesa solo per qualche minuto. Forcing finale dei rossoblù ma il risultato non cambierà più.
Con questa sconfitta L'Aquila resta a quota 1 in classifica ancora a caccia della prima vittoria in campionato. Prossimo impegno degli abruzzesi al Fattori contro il Prato.

ASCOLI PICCHIO-L'AQUILA 2-0 (p.t. 2-0)
ASCOLI PICCHIO (4-2-3-1): Lanni; Pelegatti, Mori, Mengoni, Avogardi; Addae, Pirrone; Chiricò (22'st Gualdi), Berrettoni (41'st Altinier), Mustacchio (34'st Cristiano Rossi); Perez. A disposizione: Ragni, Cinaglia, Carpani, Giovannini. Allenatore: Petrone.
L'AQUILA (4-3-3): Zandrini; Scrugli, Pomante, Zaffagnini, Pedrelli; Perpetuini (21'st Ceccarelli), Corapi, Del Pinto; Pacilli, Perna (1'st Mancini), Sandomenico (1'st De Francesco). A disposizione: Cacchioli, Maccarone, Karkalis, Zappacosta. Allenatore: Pagliari.
ARBITRO: Daniele Martinelli della sezione di Roma 2 (Chiocchi-Malaschi).
NOTE: Presenti sugli spalti circa 5mila spettatori. Ammoniti: Pedrelli, Perpetuini, Mengoni, Perez, De Francesco.

Andrea Sacchini