Pattinaggio. L'Italia chiude al primo posto gli Europei di Roccaraso

Gli azzurri chiudono la manifestazione abruzzese con altri 6 titoli

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3088

Pattinaggio. L'Italia chiude al primo posto gli Europei di Roccaraso




ROCCARASO. Si sono conclusi ieri sera con una grande festa al PalaBolino di Roccaraso i Campionati Europei di Pattinaggio Artistico organizzati dall'Accademia Pattinaggio Pescara: 5 giorni di splendide gare che hanno mostrato ancora una volta quanto questa disciplina sia uno spettacolo di emozione e grande maestria tecnica. Gli atleti accorsi da 12 paesi europei hanno dato tutti loro stessi in pista in esibizioni che hanno raggiunto alti picchi in quanto a tecnica, prestanza, coordinazione, eleganza e ritmo.
Tutti i tecnici della Nazionale hanno espresso grande soddisfazione per gli ottimi risultati dei loro ragazzi: “Il bilancio è positivissimo” ci ha raccontato Sara Locandro, “oltre che moltissimi primi posti, abbiamo avuto anche tanti secondi e terzi. Tutti i nostri atleti hanno dimostrato di avere una base solida di tecnica, coreografia e anche di determinazione e voglia di vincere. La scelta di portare tanti atleti giovani è stata ripagata perché di chi ha fatto bene siamo stati contenti, e chi ha fatto qualche piccolo errore farà meglio la prossima volta”.

La prima gara di oggi è stato il programma lungo dei maschi Junior, nella quale ha trionfato Luca Lucaroni con la sua romantica interpretazione di Pierrot, premiata con voti fino al 9.9. La medaglia d'argento è stata conquistata dallo spagnolo Pere Marsinyach Torico, e il bronzo dall'azzurro Alessandro Rizzo. Quarto Marco Bisciari che però è medaglia d'argento nella combinata, dopo lo spagnolo Torico.
A seguire si sono concluse tutte le gare della categoria maggiore. Nel libero maschile titolo per Andrea Girotto, seguito dagli spagnoli David Mariano Malagon e Kevin Bordas Li. I nostri Barrocu e Sansone non sono riusciti a farsi spazio prima dei due spagnoli, piazzandosi rispettivamente quarto e sesto, in una gara complessivamente caratterizzata da diversi errori.
Sansone si rifa con l'argento nella Combinata, dopo lo spagnolo Bordas Li.
Nelle Coppie Danza l'Italia con una tripletta ritorna ad imporsi. Il titolo lo ha meritato la coppia Laneve-Fraschini, con un'esibizione da 9,9 in cui la grande eleganza era supportata da un aspetto tecnico improntato alla rapidità e alla precisione dei gesti in sincronia. Seconda la coppia Carrafiello-Cellarosi, il cui punto di forza è stata la velocità esecutiva unita a difficoltà di alto livello. Terzi Nanni e Mazzini che hanno entusiasmato pubblico e giuria per grandissima capacità espressiva ed energica aggressività nella loro ritmica performance. 

Da sottolineare come le coppie italiane siano riuscite a conquistare il podio nonostante fossero tutte di recente formazione.
Nelle Coppie Artistico Federica Vico e Andrea Laurenzi hanno conquistato il titolo con valutazioni fino al 9.7, ottima anche la performance di Saltalippi e de Benedictis che vincono la medaglia d'argento. Terzi i francesi Nathanael Fouloy e Marine Portet.
Il programma lungo delle donne ha visto confermata la prima posizione di ieri conquistata da Lucija Mlinaric, seguita da Annalisa Graziosi e da Chiara Colpo. Quarta Alice Favotto. La Mlinaric è campionessa anche nella Combinata, dove Chiara Colpo vince la medaglia d'argento.
Nella Solo Dance femminile un altro podio è completamente colorato d'azzurro grazie all'elegante maestria tecnica delle nostre atlete, le cui valutazioni sono arrivate al 9.9: titolo e medaglia d'oro per Anna Remondini, argento per Dalila Laneve e bronzo per Cinzia Roana.
Negli uomini la scuola portoghese ha confermato la sua crescita esponenziale conquistando il titolo e la medaglia di bronzo con le esibizioni di Ricardo Pinto e di Paulo Santos. L'azzurro Andrea Bassi ha ammaliato il pubblico con un elegantissima performance in frac e si conquista la medaglia d'argento.