Campionato Italiano Pesca a Traina. A Pescara è in testa Arcidiacono. Male gli abruzzesi

Oggi, tempo permettendo, la seconda prova

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2978

Campionato Italiano Pesca a Traina. A Pescara è in testa Arcidiacono. Male gli abruzzesi




PESCARA. Arcidiacono conduce la classifica del XXIX Campionato italiano di pesca a traina che si sta svolgendo al largo del porto turistico Marina di Pescara in un campo gara che si estende fino a Montesilvano. Non è andata molto bene ai due equipaggi abruzzesi penalizzati dalla scelta del campo gara. Il team del Dolphin Club del presidente Maurizio Scurti, che ha organizzato l’evento insieme all’Assonautica del presidente Francesco Di Filippo, ha scelto il campo di gara al largo. E’ andata peggio ai frentani di Kinetic, che si sono spinti fino a Montesilvano. Pepe Nadir si è tenuto nelle vicinanze della Marina e ha fatto bottino pieno: circa 8 kg di pescato. L’equipaggio ligure si è staccato di molto dagli altri concorrenti. «Ma non c’è niente di definito, domani si può ribaltare tutto», sottolinea il commissario tecnico della Fipsas, Mirko Eusebi. Domani, ancor più di oggi la gara sarà condizionata dal tempo: «Ci sarà meno mare, ma sono previsti temporali e questo potrebbe condizionare l’esito. Si potrebbe concludere il compionato tricolore con la classifica maturata oggi», aggiunge Luigi Potenza del team Kinetic Sea di Lanciano. L’onda di 70/cm e la tramontana hanno condizionato la cattura delle prede. «In questo periodo - prosegue Potenza – si prendono 70/80 kg di prese, non siamo andati oltre i 50 kg. Abbiamo pescato soo in superficie, perché la limpidezza dell’acqua era scarsa. Si sa che la preda con la tramontana resta in tana. Abbiamo pescato prevalentemente pesce azzurro: palamite, tombarelli e sgombri.
Nonostante che il tempo ci abbia messo lo zampino, Assonautica e Dolphin portano a casa un gran risultato. «L’organizzazione è perfetta – afferma il ct della nazionale Eusebi – da diversi anni non vedevo un impegno organizzativo di tal fatta e una struttura di livello nazionale che ha predisposto le cose a puntino: dalle barche allo staff, ai giudici alle pesature».
Oggi, tempo permettendo, la seconda prova, dalle 8 alle 14. Seguirà la pesatura e alle 18.30 la premiazione delle squadre.