SERIE B

Innesti di qualità e conferme: il Pescara post-mercato può puntare ai play-off

Abbondanza in tutti i reparti. Ok centrocampo ed attacco, da registrare la difesa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1033

Innesti di qualità e conferme: il Pescara post-mercato può puntare ai play-off



PESCARA. Il mercato chiuso col botto con gli innesti di Salomon, Memushaj e Pasquato ha consegnato a Marco Baroni un organico almeno sulla carta all'altezza di lottare per un posto nei play-off. L'idea di calcio ben precisa del mister toscano (bel gioco ma soprattutto corsa ed intensità, ndr) piace ai tifosi e soprattutto al gruppo, che già nelle prime uscite stagionali ha scelto di seguire ciecamente la guida tecnica con l'intento di scrollarsi di dosso 2 anni terribili sotto il profilo dei risultati e della gestione dello spogliatoio.
Baroni negli ultimi giorni aveva lanciato un grido allarme nei confronti della società, che nell'ultimo giorno di mercato si è dimostrata abile e capace nel raccogliere l'sos del mister e nel risolvere gran parte delle vecchie lacune presenti in organico.
Bene il centrocampo (con l'innesto anche dello svincolato Guana e la conferma fondamentale di Bjarnason, ndr) e molto buono l'attacco (geniale l'intuizione di un talento cristallino come Pasquato e la mancata cessione di Maniero, ndr), qualcosa di più forse poteva essere fatto in difesa, con il solo Salamon (ideale per una difesa a 3, ndr) alternativa a Cosic, Zuparic, Pesoli e Boldor.
La squadra intanto ha ripreso ieri gli allenamenti (a porte chiuse per tutta la settimana, ndr) in vista della trasferta di domenica (ore 15,00) a Terni. Tante le novità rispetto l'undici che ha ben impressionato alla prima giornata col Trapani: out Cosic e Bjarnason, che dovrebbero essere rimpiazzati rispettivamente da Pesoli e dal recuperato Lazzari, sono a completa disposizione i neo-arrivati Salomon, Guana e Pasquato che dovrebbero però partire dalla panchina. Fuori causa Boldor, impegnato con la Romania. Ballottaggio Maniero-Melchiorri per il ruolo di punta centrale con il primo in vantaggio.
Andrea Sacchini