Rugby. Ufficiali i gironi di Eccellenza e Serie A di L'Aquila e Gran Sasso. Paganica in B

Tutti i gironi delle abruzzesi dall'Eccellenza e Serie A alla B e C

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3298

Rugby. Ufficiali i gironi di Eccellenza e Serie A di L'Aquila e Gran Sasso. Paganica in B




ABRUZZO. In attesa di conoscere i calendari della stagione 2014/2015, nei giorni scorsi sono state già rese note le composizioni dei vari gironi di Eccellenza, Serie A, Serie B e Serie C. Tante le abruzzesi in corsa a partire dall'Aquila Rugby, che al fotofinish si è garantita la certezza dell'iscrizione al prossimo torneo di Eccellenza dopo le grandi difficoltà economiche dell'ultimo mese. I neroverdi da circa un mese hanno una società tutta nuova ed hanno ricevuto il nulla osta da parte della Fir insieme ai campioni d'Italia del Calvisano, Rovigo, Viadana, Mogliano, Fiamme Oro Roma, Padova, Lazio, San Donà e Cavalieri Prato. Molto delicata la posizione di questi ultimi, la cui rosa è stata ridotta all'osso dai gravi problemi economici del club. L'obiettivo del sodalizio aquilano, in attesa di nuovi acquisti capaci di innalzare il tasso tecnico del gruppo, è ovviamente quello di mantenere la categoria faticosamente conquistata con la vittoria dei play-off promozione lo scorso giugno.
Ufficiale anche la composizione dei gironi della Serie A con il passaggio dalla vecchia alla nuova formula a 6 squadre con 2 fasi successive (le prime 3 entreranno nel girone promozione e le ultime 3 in quello retrocessione). Il nuovo campionato senza ombra di dubbio sarà più difficile e vedrà la Gran Sasso inserita nel raggruppamento meridionale insieme ad Accademia FIR, Capitolina, Cus Perugia, Firenze e Prato Sesto. Anche in questo caso l'obiettivo degli abruzzesi è la salvezza e poco importa se conquistata arrivando tra le prime 3 al primo girone o vincendo l'eventuale gironcino retrocessione.
Il neo-promosso Paganica invece in Serie B è stato inserito in un girone medio-difficile insieme a Livorno, Tirreno, Civitavecchia, Viterbo e Tirreno. In Serie C il retrocesso Avezzano se la vedrà con Cus L'Aquila, Tortoreto, Abruzzo Rugby, Rieti e Rugby Roma Club.
Andrea Sacchini