SERIE B

Pescara calcio. Manca soltanto l'ufficialità: Capuano al Cagliari di Zeman

In entrata si seguono i soliti nomi: Zampano, Buchel e Lazzari

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2571

Pescara calcio. Manca soltanto l'ufficialità: Capuano al Cagliari di Zeman




PESCARA. Manca soltanto l'ufficialità ma Marco Capuano può considerarsi un nuovo giocatore del Cagliari. Il club sardo ha presentato al patron Sebastiani un'offerta più convincente rispetto al Genoa e da qui a poche ore l'affare potrà chiudersi sulla base del prestito con diritto di riscatto intorno al milione e mezzo di euro circa. L'operazione è stata confermata nella tarda serata di ieri anche dal patron isolano Tommaso Giulini, che ha confermato che Pescara e Cagliari stanno limando soltanto gli ultimi dettagli. Capuano torna alla corte di Zeman dopo la magnifica cavalcata di 3 stagioni fa verso la Serie A.
In cambio il club sardo potrebbe anche girare in prestito il promettente centrale Dario Del Fabro, classe 1995 che dopo aver debuttato in Serie A cerca la definitiva consacrazione tra i cadetti.
Sempre in entrata i nomi che circolano sono sempre gli stessi: Zampano per la fascia mancina di difesa e Buchel e Lazzari per la mediana. Di passi in avanti però neanche l'ombra soprattutto per quanto riguarda il centrocampista austriaco che la Juventus vorrebbe girare in prestito in Serie A dopo l'ottimo anno trascorso a Lanciano. Nei prossimi giorni però i dirigenti del Delfino proveranno l'ultimo assalto per Buchel sulla buona scia degli affari in prestito di Fiorillo ed Appelt Pires. Per Zampano invece si dovrà per forza attendere agosto inoltrato, con il duo Pavone-Repetto che nel frattempo batterà altre piste calde.
In uscita Bjarnason è seguito dall'Empoli che però non vuole andare oltre il semplice prestito con eventuale diritto di riscatto. Nessuna novità invece per quanto riguarda Sforzini (la Salernitana al momento sembra più distante, ndr) e Vukusic, che oltre ad avere un altro anno di contratto oltre a quello in corso pare non avere nessun mercato né in Italia né all'estero.
Dopo l'ultimo giorno di ritiro in Lombardia intanto, e le due buone sgambate con Iberos e Lumezzane, il Pescara è tornato in Abruzzo dove osserverà 2 giorni di riposo dopo il duro lavoro diviso tra Pizzoferrato e Boario negli ultimi 21 giorni. Il gruppo biancazzurro al gran completo si ritroverà dunque tra 48 ore per prendere parte al terzo mini-ritiro estivo di Atri, che terminerà l'8 di agosto.
Andrea Sacchini