Atletica Leggera. Campionati Italiani Assoluti a Roveredo: Capotosti e Tamberi campioni

I 2 atleti provengono dalla Bruni Vomano e vincono 400 ostacoli e salto in alto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2184

Atletica Leggera. Campionati Italiani Assoluti a Roveredo: Capotosti e Tamberi campioni




ROVERETO. Le tre giornate dei 104esimi Campionati Italiani Assoluti di Rovereto (Trento) hanno decretato le Società vincitrici della Coppa Italia 2014. Ad aggiudicarsi il trofeo che vale il diritto di partecipare alla Coppa Campioni per Club 2015, per la quinta volta consecutiva, gli uomini delle Fiamme Gialle che conquistano ben 13 gare individuali, di cui due, nei mt 400 ostacoli con Leonardo Capotosti e salto in alto con Gianmarco Tamberi, atleti provenienti dalla squadra Abruzzese della Bruni atletica Vomano di Morro D’Oro.
La carriera del vincitore dei mt 400 hs Leonardo Capotosti, con il personal best di 50.17 ben al di sotto del minimo EAA per partecipare ai prossimi Campionati Europei di Zurigo, ebbe inizio in questa specialità, nel 2005 (da allievo era un buon mezzofondista dei mt 800) con la squadra Abruzzese dell’atletica Vomano, già nel 2006 indossò la Maglia Azzurra under 20 ai Campionati Mondiali under 20 in Cina, dopo aver vinto diversi Titoli Italiani con il Club di Morro D’Oro, nel 2009 il passaggio nel GS sportivo delle Fiamme Gialle, pur rimanendo negli anni uno degli atleti di punta della Bruni atletica Vomano ai Campionati di Società riservati alle squadre civili.
La carriera in atletica del vincitore del salto in alto Gianmarco Tamberi,con la misura di mt 2,22, figlio d’arte il papà Marco finalista nel salto ai giochi Olimpici di Mosca 80, inizia molto tardi, fino a 16/17 anni giocava a basket, solo a 17 anni, nel 2009 decise di seguire in Vomano il fratello Gianluca primatista italiano di lancio del giavellotto under 23, già da qualche anno atleta della squadra Abruzzese Bruni Atletica Vomano. Gianmarco, nel 2010 viene convocato ai Campionati Mondiali under 20 a Moncton (Canada) e nel 2011 conquista la medaglia di bronzo nel salto in alto ai Campionati Europei under 20, a Tallin in Estonia, con la misura di mt 2,25, nel 2012 il passaggio nel Gruppo sportivo Fiamme Gialle, anche lui rimanendo uno dei pilastri della Bruni Atletica Vomano ai Campionati di Società riservati alle squadre Civili.
Oltre a Gianmarco Tamberi e Leonardo Capotosti, a Rovereto erano presenti con i rispettivi Gruppi sportivi Militari, provenienti dalla squadra dell’atletica Vomano di Morro D’Oro, quasi tutta la squadra “civile” al completo: Gianluca Tamberi (GS Fiamme Gialle) nel lancio del giavellotto, Fabiano Carozza (GS Aeronautica Militare) nei mt 1500, Riccardo Macchia (GS Fiamme Oro) marcia km 10, Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) lancio del disco, il Campione Europeo indoor di salto triplo Daniele Greco (GS Fiamme Oro) impegnato in un test prima degli Europei di Zurigo, assente solo il primatista Italiano di salto con l’asta Giuseppe Gibilisco (Fiamme Gialle), reduce da un’ottima misura di mt 5,70, vicina alla misura di mt 5.75, che nel 2009 con la maglia della Bruni atletica Vomano, gli permise il rilancio in ambito Internazionale.
“Vedere in gara i nostri ragazzi, oggi Campioni, è sempre una grande emozione” commenta il Direttore tecnico Gabriele Di Giuseppe che aggiunge "un ringraziamento va ai Gruppi Sportivi Militari, che garantiscono un adeguato sostegno economico e poi una sicurezza professionale ai nostri giovani che oltre ad essere ottimi atleti, sono persone straordinarie”.