Atletica Leggera. Al Meeting Cornacchia di Pescara splende la luce di Sonia Malavisi

Salto con l'asta: l'atleta abruzzese raggiunge 4,10 metri

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1839

Atletica Leggera. Al Meeting Cornacchia di Pescara splende la luce di Sonia Malavisi




PESCARA. Gare di atletica per palati fini quelle andate in scena allo Stadio Adriatico G. Cornacchia di Pescara, dove si è svolto il IV Meeting Giovanni Cornacchia, Trofeo Città di Pescara. La manifestazione costituiva uno dei principali eventi su pista a livello nazionale. L’organizzazione è stata curata dalla società U.S. Aterno Pescara, che ha intitolato il meeting a uno dei più grandi ostacolisti italiani di sempre, cresciuto nelle fila della società pescarese, che quest’anno compie i 70 anni di vita. E a ricordare Cornacchia nel modo migliore c’era il suo ex avversario e compagno di nazionale Eddy Ottoz, che ha portato a Pescara alcuni atleti della sua società Atletica Calvesi di Aosta. Il salto con l’asta femminile era una delle maggiori attrazioni, per la presenza di Sonia Malavisi (Fiamme Gialle), l’anno scorso bronzo agli Europei Juniores di Rieti e attuale capofila italiana della specialità. La ventenne atleta romana ha superato l’asticella a 4,10 metri, che rappresenta la migliore prestazione del meeting. Al secondo posto si è piazzata la pescarese Romina D’Agnese (Athletics Promotion L’Aquila) con 3,50, che eguaglia il suo primato personale.
Altra gara di notevole contenuto tecnico sono stati i 200 femminili, dove l’Abruzzo proponeva l’emergente Ludovica Clementini (Atletica L’Aquila), primatista regionale Allieve dei 100 con 11”97. La gara è stata vinta dall’anconetana Martina Piergallini (Atletica Brescia), l’anno scorso azzurra Juniores che, con un vento praticamente nullo, ha fatto segnare 24”82. Dietro di lei si è piazzata la valdostana Eleonora Marchiando (Atletica Calvesi) con 24”88, terza la Clementini, al primato personale con 25”16, quarta Giulia Naddei (Aterno Pescara) 25”72. 

Nelle gare degli ostacoli, in evidenza la teramana Bianca Canaletti (Gran Sasso Teramo) sui 100 (vento + 0,5 m/s) con 14”75, davanti alla pescarese Francesca Mancini (Aterno Pescara) 15”61.
Nelle gare di lanci si registra un primato regionale Juniores femminile, conseguito dalla teatina Marika Santoferrara (Gran Sasso Teramo), che ha vinto il disco con la misura di 42,34 metri, che migliora il 41,72 detenuto dalla stessa atleta. Altro significativo miglioramento nel martello femminile (Kg 4), quello dell’Allieva Alessia Beneduce (Aterno Pescara), che ha lanciato a 49,53 metri, con un progresso di quasi un metro.
Nelle gare giovanili svoltesi nel pomeriggio, spiccano i 300 metri Cadette (U. 16), vinti da Martina Mladenic (Atletica Calvesi) con 42”46, davanti a Gaia Sabbatini (Gran Sasso Teramo) 42”71, terza Greta Zuccarini (Hadria Pescara) 43”13. Sui 300 Cadetti, primo Leonardo Puca (Atletica L’Aquila) 38”23, secondo Francesco Spoltore (Nuova Atletica Lanciano) 38”23.
Altri risultati. Uomini. 100 (v. – 0,4): 1° Gabriele Giudetti (Aden Molfetta) 10”92. 400: 1° Luca Martinis (Atletica Cistella) 49”20, 2° Claudio David (Aterno Pescara) 49”76. Donne. 400: 1^ Loredana Di Grazia (Giovani Atleti Bari) 57”16, 4^ Martina Sciarretta (Aterno Pescara) 59”72.