CALCIO

Lega Pro. Il Teramo fa sul serio. Dopo Perrotta e Donnarumma arriva anche Amadio

Il centrocampista romano ha già giocato in Abruzzo a Chieti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

983

Lega Pro. Il Teramo fa sul serio. Dopo Perrotta e Donnarumma arriva anche Amadio




TERAMO. Terzo arrivo in casa Teramo Calcio. Dopo gli acquisti di Donnarumma e Perrotta, la società biancorossa ha annunciato l'acquisto del calciatore Stefano Amadio.
Centrocampista centrale nato venticinque anni fa a Roma, Amadio può già vantare oltre centocinquanta presenze in Serie C, arricchite da tre marcature.
La sua esperienza calcistica si origina con i diciotto mesi vissuti nella Cisco Roma a partire dal 2008, seguiti dal passaggio a febbraio 2010 alla Polisportiva Alghero, sempre in C2.
Nell’estate successiva si concretizza il trasferimento in Abruzzo, precisamente a Chieti, dove disputa due campionati d’alta classifica e conosce l’attuale tecnico biancorosso Vivarini: la prima occasione è sfortunata, perdendo all’ultima giornata la possibilità di accedere ai playoff, mentre l’annata ventura la promozione sfumerà soltanto nella doppia finale contro la Paganese.
L’ultimo biennio, infine, lo vede in campo con la maglia biancoceleste dell’Aprilia: nella prima circostanza, in particolare, è avversario del Teramo nella semifinale playoff del 2013 vinta dal team aprutino.
«Sono davvero contento della scelta – le prime parole di Amadio in sede – era mia precisa volontà venire qui. Ritrovo il mister e conoscerò una società che ha voglia di far bene tanto quanto il sottoscritto, con l’auspicio di poter bissare gli straordinari risultati conseguiti in questi anni dalla squadra. Fiore è stato mio compagno di squadra a Chieti, ma conosco Speranza e Bucchi per averli
affrontati in diverse occasioni. Tatticamente mi piace giocare davanti la difesa, prediligo impostare, ma cerco di svolgere entrambe le fasi, sia in una mediana centrale a due che a tre. Sarà un campionato tanto duro quanto appassionante, al di là del girone in cui verremo assegnati, con la presenza di diversi club blasonati, ma il Teramo ha già dimostrato in queste annate di saper stare nelle zone che contano e speriamo di riuscirci anche nella stagione ventura.
Personalmente, poi, mi fa particolarmente piacere tornare in Abruzzo, una terra cui sono molto affezionato».