CALCIO

Lega Pro. In 9 non hanno presentato fidejussione regolare: ok Teramo e L'Aquila

Il 15 ufficializzazione dei 3 gironi della terza divisione: abruzzesi nel C

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1337

Lega Pro. In 9 non hanno presentato  fidejussione regolare: ok Teramo e L'Aquila




ROMA. Sono ben 9 su 59 le formazioni di Lega Pro che non hanno presentato adeguata fidejussione a garanzia dell'iscrizione al prossimo campionato di terza divisione. Tra queste, per fortuna, non risultano le abruzzesi L'Aquila e Teramo, che hanno presentato domanda adeguatamente seguita da documentazione entro i tempi stabiliti. Fuori (ma hanno tutto il tempo per recuperare, ndr) Grosseto, Ischia Isolaverde, Mantova, Melfi, Pavia, Pro Patria, Padova, Reggina e Viareggio. Le 9 società hanno tempo fino al 15 di luglio per regolarizzare la propria posizione.
Il 18 luglio invece è in programma il Consiglio Federale che ufficializzerà iscrizioni ed organici dei 3 gironi della Lega Pro unica 2014/2015.
Le 2 abruzzesi con ogni probabilità verranno inserite nel Girone C, sulla carta il più competitivo della terza serie. Con la probabile presenza di corazzate del calibro di Lecce, Salernitana, Reggina
questo raggruppamento si presenta come una sorta di Serie B2, con una salvezza tranquilla unico vero obiettivo in questo momento per le 2 compagini abruzzesi. L'Aquila e Teramo però, al di là di inevitabili difficoltà organizzative ed economiche, stanno lavorando alacremente per dare ai rispettivi tecnici (Pagliari e Vivarini, ndr) organici all'altezza di ben figurare in questo difficile campionato. Importante da questo punto di vista la sinergia messa in piedi dal Teramo col Pescara e dall'Aquila con la Roma, che nell'ultima stagione ha dato frutti importanti.
Andrea Sacchini