Atletica Leggera. Daniele D'Onofrio secondo ai campionati italiani Under 23

L'atleta abruzzese conquista l'argento sui 5000

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2191

Atletica Leggera. Daniele D'Onofrio secondo ai campionati italiani Under 23




TORINO. Ai Campionati Italiani Juniores (18-19 anni) e Promesse (20-22 anni) di atletica leggera, che si sono svolti a Torino, emergono le medaglie conquistate da Daniele D’Onofrio e Marika Santoferrara, per quanto riguarda la partecipazione abruzzese. L’atleta sangrino tesserato con la Gran Sasso Teramo si è piazzato secondo sui 5000 metri Promesse con una prestazione convincente, che lo ha portato a migliorare il proprio primato personale di oltre dieci secondi. E’ arrivato dietro l’italo-marocchino Yassine Rachic (Atletica Cento Tori Pavia) con il tempo di 14’21”94, mentre il vincitore lo ha preceduto in 14’17”47. Per D’Onofrio si tratta di una prova di efficienza in vista della partecipazione ai Campionati del Mediterraneo Under 23, in programma in questo fine settimana ad Aubagne, in Francia. Nella stessa specialità, da rilevare il positivo sesto posto dello Junior sulmonese Giulio Perpetuo (GS Valsugana Trentino), reduce da una lunga assenza per problemi a un piede, che ha corso in 15’05”35. Un progresso di oltre venti secondi rispetto alla recente uscita su questa distanza.
Marika Santoferrara ha avuto il grosso merito di sovvertire un pronostico che la voleva fuori dalla zona podio nel lancio del disco Juniores. La discobola teatina della Gran Sasso Teramo si è classificata terza con la misura di 41,59 metri, molto vicina ai suoi limiti. Gara vinta da Maria Antonietta Basile (Enterprise Sport Benevento) con 47,61. Pronostico, al contrario, che non ha saputo rispettare Rocco Caruso (Gran Sasso Teramo) nel peso Promesse, accreditato della seconda misura stagionale tra gli iscritti. Non è andato oltre il quinto posto con 14,58 metri, oltre un metro al di sotto del suo primato stagionale. Lo stesso piazzamento lo ha ottenuto nel lancio del disco, specialità a lui meno congeniale, con 42,80. Sempre nel disco, la teatina Chiara Centofanti (Atletica Locorotondo) si è classificata quarta nella gara Promesse con la misura di 38,89.
In chiave positiva il quinto posto di Flavio Ferella (Bruni Atletica Vomano) nel salto triplo Promesse, con la misura di 15,25 metri (vento + 0,2 m/s), a un centimetro dal suo primato personale. Nella stessa categoria, ma sui 400 femminili, Yara Sulli (Gran Sasso Teramo) si è piazzata sesta in finale con 57”14 (gara vinta da Alessia Ripamonti con 55”10), ma in qualificazione aveva corso in 56”86. Altro risultato da finale l’ottavo posto di Matteo Flemac (Gran Sasso Teramo) nel salto con l’asta Promesse, con 4,50.
Altri risultati. Uomini. Martello Juniores: 14° Emanuele Costantini (Nuova Atletica Lanciano) 50,81. Peso Juniotres (Kg 6): 21° Marco Almonti (Gran Sasso Teramo) 12,23. Triplo Promesse: 13° Marco Di Marco (Gran Sasso Teramo) 13,56.