SERIE B

Zeman e Bologna più lontani. Il Pescara torna a sperare ma c'è il Cagliari...

Domani tantissime bandiere biancazzurre per onorare capitan Zucchini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2262

Zeman

Zeman




PESCARA. La decisione di Zdenek Zeman col passare dei giorni inizia ad essere un vero e proprio rompicapo difficile da risolvere. Sulle tracce del boemo oltre al Pescara, che da oramai 2 anni fa carte false per il suo ritorno, ci sono il Bologna ed ultimo in ordine di tempo il Cagliari. Mentre sembra essersi raffreddata la pista emiliana, con il Bologna ancora interessato a Zeman ma impossibilitato a muoversi a causa della pesante situazione economica che ne mette a rischio addirittura l'iscrizione alla B, restano in corsa Pescara e Cagliari.
Il pericolo principale per i biancazzurri al momento sembra essere rappresentato proprio dal nuovo Cagliari di Tommaso Giulini (vicino all'accordo con l'oramai ex patron Cellino per il pacchetto azionario del club, ndr), che pare aver individuato proprio nel boemo la figura ideale per risvegliare l'entusiasmo degli isolani e presentarsi alla nuova piazza con un biglietto da visita di sicura qualità e spettacolo. Starà dunque ora a Zeman, che ascolterà domani in occasione del Memorial Zucchini per l'ennesima volta il presidente del Pescara Daniele Sebastiani, scegliere la proposta a lui più gradita. Prevedere le mosse del boemo non è cosa facile ma entro qualche giorno il quadro d'insieme sarà sicuramente più chiaro. L'inizio della prossima settimana sarà importante anche per l'ufficializzazione (ritenuta ormai una mera formalità, ndr)di Giuseppe Pavone, che nel ruolo di Ds affiancherà Giorgio Repetto.

DOMANI SERA (DOMENICA) IL PRIMO MEMORIAL VINCENZO ZUCCHINI
Domani sera (domenica, ndr) intanto luci dell'Adriatico accese per il primo Memorial Zucchini. Nello stadio che ha visto infinite volte il grande capitano protagonista, sfileranno in una giornata di sport, ricordi e grandi emozioni alcune delle bandiere biancazzurre più apprezzate di sempre come Massimiliano Allegri, Giampiero Gasperini, Frederic Massara, Andrea Camplone, Giacomo Di Cara, Rocco Pagano, Bruno Nobili, Giorgio Repetto, Giovanni Galeone, Michele Gelsi, Ottavio Palladini e Cristiano Bergodi solo per citarne alcuni. Invitati anche Massimo e Franco Oddo, Zdenek Zeman ed Eusebio Di Francesco. Appuntamento alle ore 20,30.
Andrea Sacchini