BASKET

Termina con onore il sogno promozione del Lanciano. Scafati passa di misura 71-68

Ultimo quarto da film horror dei frentani che escono comunque tra gli applausi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2228

Termina con onore il sogno promozione del Lanciano. Scafati passa di misura 71-68




LANCIANO. Termina in gara 2 delle semifinali play-off la straordinaria avventura della Bper Lanciano nella sua prima stagione in Dnb, termina contro gli avversari più forti, la corazzata Scafati, imbattuta dai primi di gennaio, che oggi, se ancora ce ne fosse bisogno, ha messo in mostra tutta la sua qualità, l'esperienza e la forza fisica, doti che le hanno permesso di dominare il campionato.
Lanciano era chiamata a un'impresa per cercare di portare la serie a gara 3, ma in realtà l'impresa stasera l'ha centrata Scafati, riuscendo a rimontare in poco più di 4 minuti uno svantaggio che sembrava ormai incolmabile.
Dopo un primo quarto così così, terminato 13-17, la Bper gioca 2 quarti perfetti, serra la linea difensiva e schianta l'avversario in fase offensiva concedendo solo 4 punti nella seconda frazione ai padroni del torneo e giocando un basket fluido e spettacolare, che manda in visibilio i 600 del Palasport. A nulla serve il tentativo di Sorgentone di abbassare il quintetto nella terza frazione, perché i ritmi del Lanciano sono elevatissimi, tanto che il terzo periodo si chiude sul 58 a 34 (+24) per i locali... roba da stropicciarsi gli occhi.
Ma si sa, qando si sogna spesso il risveglio è brusco, così il Palasport vede lentamente svanire la Bper nell'ultima frazione, una Bper che si sgretola di fronte alla capacità mostruosa di Scafati di non darsi mai per vinta. I gialloblù sono allo stremo delle forze, troppo alti i ritmi delle prime tre frazioni. E così la Bper spreca possessi su possessi e concede agli avversari la rimonta che culmina nel 68 a 71 finale che vale la finale per gli ospiti.
Resta l'amaro in bocca per l'andamento della gara odierna, ma la squadra di coach Salvemini esce dal campo appaludita da una standing ovation dei 600 presenti, il giusto tributo per una stagione da incorniciare, andata oltre ogni più rosea aspettativa.
Lanciano Basket – Givova Scafati 68-71 (13-17;19-4;26-13;10-37)
Lanciano Basket: Castelluccia 17 (3/4, 3/10), Grosso 0 (0/1, 0/1), De Vincenzo 27 (2/3, 5/11), Ucci 8 (3/6, 0/1), Martelli 2 (1/1, 0/6), Polonara 14 (5/9, 1/3) N.E.: Muffa, Di Marco, Bomba, Di Matteo
Allenatore: Salvemini.
Givova Scafati: Di Capua 10 (2/5, 2/7), Antonelli 8 (4/6, 0/2), Ferrara 7 (2/3, 0/1), Requena 14 (4/5, 1/3), Chiacig 15 (5/8), Ruggiero 17 (5/7, 1/6), Moruzzi 0 (0/3, 0/6), Matrone N.E.: Izzo, Gamaleri
Allenatore:Sorgentone.