Basket. Per la Proger Chieti i play-off finiscono malamente. Mantova passeggia 81-52

Serie chiusa 3-0 ed addio semifinali. Serata nera per le furie

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2116

Basket. Per la Proger Chieti i play-off finiscono malamente. Mantova passeggia 81-52




CHIETI. Non sbaglia il match ball disposizione la formazione di coach Morea. La resistenza di Chieti dura una manciata di minuti, poi dopo un inizio sottotono, gli Stings mettono il piede sull’acceleratore e già nella prima frazione piazzano il break decisivo chiudendo avanti di nove punti. E’ un margine che risulterà incolmabile per la Proger, che trova nel solo Deloach (12) l’unico in doppia cifra. Per quanto riguarda Mantova, l’ennesima prova di squadra schiacciasassi, a conferma che la Dinamica è l’accreditata numero uno per il traguardo finale. Alla doppia doppia del solito Jefferson (15pt+13rb e ben 27 di valutazione), si è aggiunta l’ottima regia di Nardi (16pt+3ass) ben coadiuvato da Clemente (12pt+5rb) e un positivissimo Alibegovic, protagonista anch’esso con ben 15 punti a referto.
Chieti parte subito bene con i primi quattro punti di fila che portano la firma di Deloach. E’ però un fuoco di paglia, perché Mantova riprende da dove ha terminato i primi due incontri e con tre canestri in un amen siglati da Nardi arriva il primo vantaggio ospiti (6-7). E’ l’inizio di un monologo Stings, con la squadra di Morea che preme sull’acceleratore: si sblocca Jefferson, va ancora a segno Nardi ma è grazie a Clemente che il margine arriva in doppia cifra (8-18). La Proger non riesce a reagire, Pignatti firma l’allungo e solo i liberi di Comignani e Deloach riportano il passivo sotto i dieci punti di scarto (13-22). Anche la seconda frazione ha lo stesso copione: Lamma dall’arco buca subito la difesa abruzzese, ma è con Alibegovic e Clemente che Mantova continua a rimanere a distanza di sicurezza toccando anche i sedici punti di vantaggio (22-38). Deloach e Cardillo provano a rianimare la compagine abruzzese, ma all’intervallo il gap è notevole e il tabellone di gioco segna un netto meno dodici (28-40).
Il botta e risposta tra Soloperto e Jefferson riapre la contesa, ma è sull’asse Cardillo-Shaw che i locali tornano fino al meno otto. Mantova replica con Ranuzzi e Nardi, mentre Chieti prova a rimanere a galla grazie a Deloach che sale in doppia cifra personale e tiene in scia la propria squadra. Morea capisce che la musica sta cambiando e opta per il minuto di sospensione, ma al rientro è Gialloreto con una bomba a scaldare i tifosi, siglando il 40-48. Gli Stings però tornano a macinare punti: Jefferson, Nardi e Clemente sono infallibili dalla lunetta, ma è l’inchiodata del numero sei, ben imbeccato da Lammma, a valere nuovamente l’allungo (40-56). Soloperto da una parte e Alibegovic dall’altra sigillano il 42-59 dopo tre periodi. Anche gli ultimi dieci minuti non cambiano l’esito: Chieti torna fino al meno tredici spinta da Comignani, ma prima Lamma e poi Losi da tre punti rifirmano il più diciotto (48-66). E’ il canestro che chiude i conti, Jefferson mette il punto esclamativo e deposita a canestro il puù venti. La Proger non ne ha davvero più e Alibegovic con cinque punti consecutivi prima e Clemente poi, mettono i chiodi sulla bara piazzando il 48-75. Il resto serve solo per le statistiche, la Dinamica vola in semifinale sbancando il PalaTricalle col punteggio di 52-81 (cronaca: basketinside.com).

PROGER CHIETI – DINAMICA MANTOVA 52-81 (13-22; 28-40; 42-58; 52-81)
PROGER CHIETI: Bini ne, Gialloreto 3, Comignani 9, Raschi 5, Di Emidio ne, Passera 5, Cardillo 6, Deloach 12, Soloperto 6, Shaw 6. Coach: Bartocci.
DINAMICA MANTOVA: Vecchio, Jefferson 17, Lamma 8, Clemente 11, Ranuzzi 7, Nardi 16, Alibegovic 15, Pignatti 2, Allodi 2, Losi 3. Coach: Morea.
Arbitri: Riosa di Trieste, Pierantozzi di Ascoli Piceno, Jacopo Pazzaglia di Pesaro.
Note: spettatori 1200 circa con piccola rappresentanza ospite. Cinque falli: Shaw. Tiri liberi: Chieti 12/17, Mantova 21/27. Tiri da due: Chieti 17/40, Mantova 21/44. Tiri da tre: Chieti 2/16, Mantova 6/16. Rimbalzi: Chieti 35, Mantova 34. Assist: Chieti 8, Mantova 12. Falli: Chieti 26, Mantova 23.