SERIE B

Pescara Calcio. Gli infortuni non danno tregua. Bocchetti: «la fortuna ci ha abbandonato»

Dall'infermeria nessuna notizia sulla disponibilità di Balzano. Col Novara si gioca alle 15

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1195

Pescara Calcio. Gli infortuni non danno tregua. Bocchetti: «la fortuna ci ha abbandonato»




PESCARA. Dopo il disastro su tutta la linea della passata Serie A, quello in corso era stato indicato da giocatori e dirigenti come l'anno zero dal quale ripartire per tentare una nuova risalita nella massima divisione. Sono cambiati gli allenatori (il condizionale è d'obbligo visto i ben cinque tecnici che si sono avvicendati sulla panchina del delfino in appena una stagione e mezza) e sono cambiati i giocatori (forse troppo pochi...), ma tra sfortuna ed errori grossolani i risultati sono però rimasti deludenti. A rendere fin qui la stagione ancor più disastrosa ci hanno pensato gli infortuni. Pesanti già per un'onesta squadra di Serie B, figurarsi per chi in sede di mercato ha allestito una rosa “coperta davanti e scoperta dietro”, per citare una frase dell'avvocato Agnelli tanto cara a Serse Cosmi. Negli ultimi giorni alle già sicure indisponibilità di Belardi, Rossi, Schiavi, Milicevic e Samassa si è aggiunto anche Balzano, che resta in fortissimo dubbio per il match di domani all'Adriatico col Cittadella a causa di una distorsione alla caviglia destra.

«A parte qualche gara» – ha dichiarato Antonio Bocchetti, vice-capitano del Pescara, che nell'emergenza totale in difesa ha trovato un posto fisso nella retroguardia biancazzurra – «né Marino, né Cosmi, hanno potuto godere dell'organico al completo. Non vuole assolutamente essere una scusa per giustificare le nostre prestazioni poco esaltanti, però giunti a questo punto della stagione sembra che la fortuna ci abbia voltato le spalle».
«Partendo dal presupposto che il Palermo rimanga la prima forza del campionato» – prosegue Bocchetti focalizzando l'attenzione sull'obiettivo play-off, ritenuto evidentemente ancora possibile per i giocatori del delfino – «gli altri due posti a disposizione per la massima serie ce li giocheremo con il Cesena, l'Empoli e il Crotone. Credo che la sconfitta di sabato ci abbia dato la scossa definitiva per iniziare una nuova salita, come era successo mesi fa con i dieci risultati utili consecutivi».
Il Pescara fin'ora tra alti e bassi non ha mai pienamente convinto la critica: «la verità è che il nostro peggior nemico siamo noi stessi: alterniamo prestazioni incredibili ad alcune, come quella di Brescia, dove sembra che non siamo neanche scesi in campo. Sinceramente non mi sarei mai aspettato una partita come quella del Rigamonti e mi sto ancora chiedendo come possa essere successo. So solo che mancano 9 partite e siamo ancora lì attaccati: i playoff devono essere il nostro obiettivo minimo per riscattarci da questa stagione dall'andamento non certo costante».
Oggi allenamento di rifinitura al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo a porte chiuse. A seguire consueta conferenza stampa del tecnico Serse Cosmi. Ieri è tornato a lavorare in gruppo Salviato. Ancora out Balzano.
Infine la gara interna col Novara del 25 aprile è stata anticipata alle ore 15,00 (anziché alle ore 20,30 come precedentemente comunicato). La giornata di campionato verrà completata il giorno dopo con tutte le altre gare in programma.
Andrea Sacchini