Pallavolo. È tempo di semifinale play-off per la Sieco Service Ortona che fa visita al Monza

Gli abruzzesi non partono favoriti ma cercano l'impresa in Gara 1

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4107

Pallavolo. È tempo di semifinale play-off per la Sieco Service Ortona che fa visita al Monza




ORTONA. Festeggiamenti ed entusiasmo alle stelle sono più che leciti per il glorioso traguardo della Sieco Service Ortona, che ha scritto un nuovo capitolo di storia della propria società. Ma adesso è il momento di guardare avanti, perché se è vero che l’Impavida ha fatto qualcosa di meravigliosamente bello accedendo in semifinale Playoff UnipolSai di Serie A2, bisogna ammettere anche che sarebbe un passo ancor più importante conquistare una finale.
Il Vero Volley Monza è l’ostacolo che separa la Sieco da un’ulteriore qualificazione. Sabato, alle ore 20:30, si giocherà la prima di una serie di partite che saranno alla meglio delle tre su cinque. I brianzoli sono una corazzata di primo livello, che ha conquistato un secondo posto in regular season giunto al termine di un duello durato fino all’ultima giornata con la Tonazzo Padova, formazione che è riuscita a trionfare ed accedere in A1.
Un roster costruito per vincere e con qualità tecnico/fisiche importanti fanno propendere ogni pronostico a loro favore.
Ma l’Impavida è una squadra che può fare bene, che cercherà con le proprie caratteristiche e con il proprio entusiasmo di mettere in difficoltà gli avversari. A Monza, quest’anno, la Sieco è già riuscita a far tremare il Vero Volley, che ha avuto la meglio solo al quinto set nel match valido per la terza giornata di andata del campionato.
Gli Impavidi sanno di poter fare bene e vogliono un risultato positivo. L’ambiente ci crede, tanto che i tifosi saranno anche loro presenti al PalaIper per provare a spingere la squadra verso un successo.

Sarà dura, durissima, lo sa anche mister Lanci, che tuttavia vuole una Sieco pronta a lottare: «Mi aspetto che i ragazzi diano ancora di più di quello che hanno dato finora e che non si sentano minimamente appagati, perchè abbiamo tutte le carte in regola per giocarci anche questa fase. Sono sicuro che scendendo in campo con il cuore e con tanto entusiasmo possiamo fare bene, nonostante Monza sia una grande squadra. Ci giocheremo quindi fino alla fine queste semifinali».
Per il tecnico ortonese il passaggio del turno ai danni dell’Itely Milano è stata un’ulteriore iniezione di fiducia per quel che riguarda il valore di questa squadra: «E’ la conferma della positività del gruppo e degli allenamenti a cui si sottopone. La vittoria di domenica mi ha dato una sensazione mista di gioia e soddisfazione. La prima per lo storico risultato ottenuto e la seconda perchè è frutto del lavoro e di un duro anno in palestra, fatto di momenti belli e di tanti sacrifici».
L’incontro sarà diretto dai signori Gini Fabio e Piluso Giuseppe.
Domenica, invece, alle ore 18, si giocherà l’altra semifinale tra Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e Cassa Rurale Cantù.