Campionati Csi Teramo. È ora di play-off, Coppa Csi ed Easy Cup per le migliori

I risultati del weekend dei campionati teramani di calcio a 11

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1575

Campionati Csi Teramo. È ora di play-off, Coppa Csi ed Easy Cup per le migliori




TERAMO. Sono due le squadre che hanno già un piede nello step successivo: entrambe a punteggio pieno, Giulianova e Voltarrosto stanno rispettando in pieno i pronostici della vigilia.
Nel girone ARANCIO, è il match-winner Testoni a regalare ai giallorossi il successo di misura nel combattuto incontro con il Di Paolo Arredamenti; seguono a ruota i teramani del Colleatterrato, che calano il poker esterno (2-4, firme della coppia-gol De Santis - Pelusi, Giorgi e Moscherini, mentre Galiffa e Pennesi ammorbidiscono il divario) sul campo di una Toranese quasi fuori dai giochi.
Sciupa una buona chance, invece, il Poggio Umbricchio, cui non basta una doppietta di Di Gennaro per avere ragione del Piane ’90 (2-2 completato da Di Silvestre e Di Valentino).
Anche il girone BLU ha una sua leader tritatutto: è il Miller Voltarrosto che, dopo i 55 punti totalizzati nella regular season, non conosce soste nemmeno nei playoff, conquistando contro il Tosti Teramum il terzo successo (2-0, De Flaviis e Mariani) con un attacco che si conferma atomico, viaggiando alla media di tre gol per gara. A quattro lunghezze dagli adriatici c’è il Cmc S.Omero, bloccato sul pareggio a reti bianche da un grintoso Real Castelnuovo che ha chiuso in nove uomini (espulsi Tarantella e Andreone).
Primo sorriso, invece, per il Pietro Ferronuovo, che prevale sullo Scerne dopo un match emozionante (3-2, a segno Di Giampietro, Bilanzola e Di Eleuterio per i vincitori, Pavone e Capuani per il team ospite).
Un solo posticipo in programma nel prossimo turno: lunedì (ore 21), a Piano della Lenta, la sfida tra Tosti Teramum e Pietro Ferronuovo.

COPPA CSI ED EASY CUP
L’equilibrio contraddistingue i due raggruppamenti della Coppa CSI.
Nel girone C è la Muppet a frenare la corsa di un sorprendente Poggio Morello, bloccato su un comunque prezioso 1-1 (Feliciani e Di Michele); blitz da tre punti e conseguente sorpasso per la Cona sul rettangolo di gioco di Pagannoni (1-2, a Di Giacobbe e Trosini risponde Schirano), mentre un altro segno “X” si materializza tra Viro Carni e Alpini (2-2, doppio Daidone, D’Orazio e Pavone).
Il pathos aumenta nel girone D, con un bilanciamento tale da lasciare aperta ogni possibilità, considerando parimenti che due compagini come Kondor e Lions Villa possono considerarsi ormai fuori dai giochi.
Nel gioco delle coppie, al momento, a sorridere sono Arcaini Consulenze e Coccia d’Argento (nella foto), che condividono il primato: i primi passano di misura (0-1, decide Ventilii) a Montorio con i Lions, mentre i secondi, con il medesimo punteggio (0-1 griffato Catalini), allontanano i sogni di gloria del Piano d’Accio. Inatteso infine, soprattutto nelle proporzioni (1-3, Montedoro, Sacripante e Ruggeri rendono vano il gol di Angelini), il terzo colpo esterno, conseguito dal Bruno Vannucci in casa dei Gunners.
Il posticipo di lunedì tra Coccia d’Argento e Gunners si annuncia, sin d’ora, di estremo interesse.
La rinuncia a proseguire da parte del Villa Rasicci ridisegna il girone E, in virtù dell’annullamento dei precedenti risultati maturati dagli stessi.
A guidare il gruppo, ora, c’è il Nereto che, nell’unico match disputato, non riesce a spiccare il volo per la bella performance offerta dal Chiarino (1-1, D’Egidio e Alfonsi).
Nel girone F è in una forma smagliante il Locomotiv Ripa, che liquida senza patemi (3-0, Stortone, Bilò e Di Basilio) la pratica Ioanella; bel colpo per la Gammarana, che conquista la Specola (1-2, Rapagnani per il team casalingo) grazie alle marcature di Camillini e Galante. Nel weekend successivo il calendario impone un turno di riposo alle quattro compagini militanti nel raggruppamento F.