Rugby. Vittoria della speranza per l'Avezzano che supera 20-14 la Partenope Napoli

Cinque punti conquistati e salvezza di nuovo possibile

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3029

rugby




AVEZZANO. Come avevamo annunciato l’Autosonia Avezzano Rugby avrebbe dovuto affrontare, nelle ultime giornate di campionato, ben quattro finali per sperare di rimanere in serie B,
La prima, contro la Partenope Napoli, è andata a buon fine con una vittoria per 20 a 14 e cinque punti in classifica conquistati.
Il punteggio non rispecchia assolutamente i valori in campo dal momento che i ragazzi marsicani hanno dominato l’incontro per tutti gli 80 minuti di gioco ed avrebbero meritato di realizzare altre segnature. Purtroppo i soliti errori in fase finale hanno tenuto con il fiato sospeso il pubblico presente che ha incitato i gialloneri per tutta la durata dell’incontro.
Già dal calcio di inizio si è capito che la giornata fosse favorevole, l’orgoglio ed il coraggio dei padroni di casa consentiva di pressare gli avversari nella propria metà campo costruendo azioni di gioco a ripetizione, ma solo al 19°, con Roberto Lanciotti, riuscivano a schiacciare l’ovale oltre la linea di meta. La continua mole di gioco prodotta portava al 31° a realizzare la seconda meta con l’ala Traore che finalizzava un’ottima azione alla mano della linea dei trequarti. Galvanizzati dal vantaggio i ragazzi del duo Di Stefano – Terrenzio continuavano a spingere sull’accelleratore ed in finale di prima frazione, concretizzavano il grande sforzo del reparto di mischia, con la terza linea Francesco Bonomo.
Alla ripresa delle ostilità, forse paghi del risultato, i giovani gialloneri tiravano il freno a mano ed i campani riuscivano ad imporre il loro gioco accorciando le distanze al 9° minuto, parziale di 15 a 7.
Per raggiungere l’agognato bonus serviva ancora una meta e, dopo diverse azioni naufragate ad un passo dalla realizzazione, toccava al tallonatore Antonio Pelino raggiungere l’obiettivo, tuffandosi dopo una rolling maul condotta da tutti gli otto uomini di mischia.
Entusiasmo alle stelle e controllo del match fino alla fine, solo nel terzo minuto di recupero i biancoblu ospiti segnavano la seconda meta.
“Siamo tutti soddisfatti – commentano gli allenatori – finalmente abbiamo visto realizzato tutto il lavoro finora svolto. I ragazzi si sono espressi al meglio e questa vittoria sarà molto utile in vista dell’impegnativa trasferta in terra siciliana della prossima settimana”.
Infatti, l’incontro di domenica 13 aprile contro il Padua Ragusa, sarà decisivo per la lotta salvezza visto che gli iblei precedono gli abruzzesi in classifica di soli due punti.
Formazione Autosonia Avezzano: Antonio Di Cintio, Antonio Pelino, Luca Venditti, Alessio Mancinelli, Gabriele Marcanio, Gianluca Babbo, Luca Farina, Francesco Bonomo, Giuseppe Volpe, Roberto Lanciotti, Mohamed Traore, Simone Lanciotti, Giovanni Angelozzi, Jacopo Cinque, Pierpaolo Angelozzi. A disposizione: Matteo Porrini, Stefano Rosati, Francesco Taccone, Marco Talamo, Armando Consalvi, Andrea Colaiuda, Antonio Venturini. Allenatori: Corrado Di Stefano – Luca Terrenzio.