BASKET

Tutto come da pronostico per il Lanciano. Superato senza fatica 69-59 il Taranto

Troppa differenza tecnica in campo tra le due compagini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1109

Tutto come da pronostico per il Lanciano. Superato senza fatica 69-59 il Taranto




LANCIANO. Tutto secondo pronostico nella ventiduesima giornata della regular season, con la Bper che s'impone sul fanalino di coda Taranto, in quello che ormai è un vero e proprio classico del campionato, dato che le 2 squadre si affrontavano per la settima volta nel corso delle ultime 2 stagioni.
I ragazzi di coach Salvemini partono bene e mettono subito in seria difficoltà gli avversari. Andrea Grosso domina la scena andando a segno a ripetizione e da tutte le posizioni, con Giuffré che fatica tantissimo a tener testa all'avversario diretto.
I gialloblù giocano un basket bellissimo, regalando fraseggi spettacolari in più di un'occasione sull'asse Grosso, Castelluccia, Polonara. La prima frazione termina 20-10 per i locali e nel secondo quarto la tripla di Grosso a 3 minuti dal riposo vale un eloquente +18 (40-22), che certifica la fatica di Leoncavallo e compagni a contenere le sfuriate frentane. Giuffré e Salerno limitano il passivo portando i rossoblù a meno 11 lunghezze (40-29).
La ripresa dei giochi è abulica di marcature. Lanciano perde confidenza con le conclusioni dai 6,75, ma Taranto non riesce ad approfittare del momento di appanamento dei locali e riesce addirittura a far peggio, realizzando la miseria di 9 punti nella terza frazione, che si conclude sul 52 a 38.
A metà dell'ultima frazione una schiacciata di Castelluccia viene sanzionata col fallo tecnico, dato che l'ala frentana resta appesa al canestro. Arcangelo Sarli mette a segno i liberi, ma spreca la bomba del -4 (57-50). Gli ospiti si riavvicinano fino al -5 con Salerno, poi 2 canestri consecutivi di Valerio Polonara mettono in cassaforte la gara, che termina col punteggio di 69 a 59 per la Bper Lanciano.
Domenica prossima la Bper se la vedrà, di nuovo fra le mura amiche, contro la seconda della classe Agropoli. Se la matematica non ha ancora assegnato un piazzamento play-off sicuro ai ragazzi di coach Salvemini, è pur vero che i gialloblù sono a un tiro di schioppo dal conseguire questo ambito traguardo, impensabile a inizio stagione e la volata finale di queste 4 gare restanti in regular season, che determineranno la griglia della fase a orologio, servirà a tastare il polso alle reali ambizioni di questa squadra, che non smette mai di stupire.