PALLAVOLO

Nessuno sconto per la Sieco Service Ortona: Corigliano cede 3-1

Ultima gara prima dei play-off per gli abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3499

Nessuno sconto per la Sieco Service Ortona: Corigliano cede 3-1




CORIGLIANO. La decima giornata di ritorno vede i ragazzi di coach Lanci impegnati in terra calabra contro la formazione della Caffè Aiello Corigliano.
Una gara che sin dalla vigilia si dimostra importante per entrambe le formazioni che devono reagire e dimostrare il loro carattere. Per i padroni di casa in cabina di regia Fabroni e opposto Williams, di banda Borgogno/ Santucci, i centrali Tomasello e Bortolozzo, e il libero Rivan.
Per Ortona capitan Lanci al palleggio e Cetrullo opposto, gli schiacciatori Bruno e Galliani, al centro la coppia Simoni/Sborgia, libero Zito.
Parte bene la formazione di casa segnando il primo mini-parziale di 4-1 ma la Sieco c'è e ristabilisce subito la parità sul 4-4. Le due squadre si studiano, giocando bene e con attenzione. Con i due ace di Fabroni Corigliano cerca grinta ma la Sieco al time out è avanti 9-12.
Tomasello e Sborgia fanno scuola di muro al centro e in un momento di confusione per gli abruzzesi, Fabroni trascina i suoi sul 17-17 con un gran bel ace in zona di conflitto Galliani/Cetrullo.
L'ace di capitan Lanci segna l'allungo Impavida che vince il primo set in tranquilla discesa. ( 18-25)
Formazioni invariate per questo secondo set che vede crescere i padroni di casa a muro e gli ortonesi in difesa portando l'equilibrio a regnare di nuovo sul 8-8.
Il solito Simoni mette giù una palla deliziosa portando Ortona al time out avanti di due lunghezze (10-12).
La parità regna sovrana e va a “braccetto” con alcuni momenti bui di entrambe. Buona la prova dell'argentino volante che cerca di allontanare i suoi nel punteggio ma con la palla out di Cetrullo 22-21 in un palazzetto rinato in quel di Corigliano.
Il muro di Santucci fa esplodere tutto e regala il 25-22 ai suoi.
Il terzo set vede l'uscita dal campo di Cetrullo che lascia il posto a Pietro Di Meo.
Sul 3-3 Fabroni esce dal campo per infortunio, sostituito da Tosi.
Di Meo cerca caricare i suoi con una bella palla giocata sul muro avversario ma Corigliano avanti 10-7con l'ace di Williams. Sul secondo fischio dubbio squadre in panca al time out sul 12-9.
Sul 14-11 palla toccata a muro dai locali non viene vista dalla coppia arbitrale e in più viene dato un giallo al secondo allenatore Flacco.
L'Impavida reagisce con rabbia,Di Meo e Galliani sfogano in attacco, e 16-17 per Ortona.
Sul 16-21 esce Santucci ed entra Galaverna.
Sul 18-23 esce un nuovo cartellino e questa volta tocca a Galliani, che secondo la decisione ha osato guardare l'altra squadra dopo aver messo una palla a velocità “geneticamente modificata” a terra.
Ortona non guarda in faccia a nessuno e strappa il terzo set con il risultato di 19-25.
Si rientra in campo per un quarto set infuocato.
Di nuovo un cambio di decisione sul 8-9 degli arbitri ma Di Meo attacca una palla decisiva (8-10) e al time out 9-12 per Ortona.
Ad onor di cronaca esce un cartellino giallo anche per Corigliano nel caos generale.
Gallo sale in cattedra, preso di mira dalla tifoseria di casa, ma Andrea non si fa intimorire e porta gli Impavidi al +5. (10-15)
I ragazzi di coach Lanci giocano di squadra. Bene i centrali come sempre positivi, in attacco i palloni di Andrea Lanci vengono messi giù e Simoni chiude il match. (20-25)
Questa è la Sieco Impavida che reclamavano tutti, quella che nei momenti di difficoltà riesce a reagire.
Le parole di capitan Lanci a fine gara: “Partita difficile in ogni caso e ora dobbiamo concentrarci sulla prossima gara. Siamo stati bravi a giocare bene e soprattutto di squadra!”


Corigliano 1 – Ortona 3 ( 18-25/25-22/19-25/20-25)

Caffè Aiello Corigliano: Fabroni 4, Williams 16, Cernic n.e., Tosi 2, Santucci 15, Casciaro (L), Tomasello 7, Bortolozzo 8, Festi n.e., Rivan
(L), Borgogno 7, Galaverna, Russo n.e.
Sieco Service Impavida Ortona: Cetrullo 12, Simoni 7, Guidone n.e., Bruno 12, Matricardi n.e., Galliani 23, Gemmi n.e., Pappadà (L), Sborgia 8, Di Meo 7, Lanci 4, Zito (L), Orsini n.e.