SERIE B

Brugman ad intermittenza ma quando si accende fa male: «Cosmi ottimo impatto»

Oggi doppia seduta al Poggio. In giornata le squalifiche: out Ragusa e Cascione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1275

Brugman ad intermittenza ma quando si accende fa male: «Cosmi ottimo impatto»




PESCARA. Ottantanove minuti disputati timidamente e sotto tono e poi ecco il colpo di genio dell'assist vincente per Caprari in pieno recupero. Un luce ad intermittenza capace con la sua qualità fuori dal comune di illuminare una gara che sembrava decisa e soprattutto “accendere” nuove possibili speranze in chiave play-off per il Pescara.
Gaston Brugman, in lista di sbarco per tutto il mese estivo, dopo un precampionato coi fiocchi ha convinto l'ex tecnico Marino e la società a puntare su di lui ma dopo una prima parte di torneo al di là delle più rosee aspettative sta vivendo un deciso momento di flessione insieme alla squadra. L'ex centrocampista l'anno scorso in prestito a Grosseto, dopo essere stato “scartato” da Giovanni Stroppa al pari di Ragusa e Maniero, pur con qualche pausa di troppo è divenuto faro indispensabile in questa squadra. Attraverso le sue giocate e le accelerazioni di Ragusa il Pescara targato Marino ha costruito gran parte dei propri punti in classifica e l'esordio di Avellino con Cosmi non ha dato soluzione di continuità: magia di Brugman per l'inserimento vincente di Caprari. I compagni si fidano di lui ed ed il regista adriatico è ben felice di rappresentare una risorsa preziosa per la squadra: «mi trovo meglio a giocare in un centrocampo a 3, anche se ho giocato molto a 2 in questa stagione. Mi esprimo meglio a giocare comunque con 2 mediani al mio fianco».
Il punto di Avellino all'esordio di Cosmi ha interrotto la serie preoccupante di sconfitte avviate nell'ultima gara di andata con l'Empoli a fine dicembre: «l'impatto col nuovo allenatore è stato positivo. È stato importante pareggiare per azzerare le sconfitte consecutive. Dopo sei ko ci siamo resi conto che dovevamo mettere qualcosa di più. Ci sentiamo più responsabilizzati anche perché quando si manda via un mister non è solo colpa sua. Mi è dispiaciuto tanto».
«Fare punti al 90esimo sicuramente ci darà carica per Cesena» – chiude Brugman – «io sono pronto. Ho accusato un po' di problemi di pubalgia prima della Juve Stabia ma ora sto bene. Play-off? Ragioniamo partita dopo partita perché non ha senso guardare troppo il là. È ora di tornare a fare punteggio pieno, soprattutto in casa».
Oggi la squadra disputerà doppia seduta di allenamento al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo. Recuperati Rossi e Zauri, ancora out Capuano e Samassa. In giornata Ragusa verrà squalificato dal giudice sportivo. Per lo stesso motivo tra le fila del Cesena mancherà il grande ex Cascione, espulso sabato nel pareggio interno 2-2 col Trapani.
Andrea Sacchini