RUGBY

Altra delusione per l'Avezzano. Il forte Messina passa 26-19

Situazione di classifica sempre più difficile per i marsicani

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1698

Altra delusione per l'Avezzano. Il forte Messina passa 26-19




AVEZZANO. Ancora una delusione per l’Autosonia Avezzano Rugby sconfitta in casa per 19 a 26 dall’Amatori Rugby Messina.
I siciliani si presentavano come squadra temibile e determinata a raggiungere i primi posti della classifica per poter disputare i play off, ma i giovani gialloneri non hanno sicuramente demeritato ed anzi, come d'altronde la maggior parte delle partite finora disputate, meritavano molto di più di quanto raccolto.
Finalmente una partenza convinta da parte dei padroni di casa che mettevano subito in difficoltà gli avversari ed al 5 minuto realizzavano una splendida meta con Roberto Lanciotti, trasformazione in mezzo ai pali e parziale di 7 a 0.
Tutto faceva ben sperare e dopo un calcio piazzato realizzato dal Messina, nell’arco di soli 3 minuti ancora Lanciotti infilava due punizioni e manteneva la sua squadra a distanza di break.
Siamo solo al 25 minuto e da questo momento cala il buio nelle file giallonere: un calcio piazzato, una meta trasformata ed un drop decretano la fine del primo tempo con gli ospiti in vantaggio per 13 a 16.
Tutti si aspettano una ripresa delle ostilità con l’Avezzano padrone del gioco, ma i ragazzi gialloneri “lasciano” la testa negli spogliatoi e sembrano assolutamente smarriti sul cacio d’inizio del secondo tempo, ed in soli 5 minuti, grazie ad errori a ripetizione, regalano ben due mete ai siciliani.
Un calcio piazzato di Roberto Lanciotti riporta i ragazzi di Andreassi a soli sette punti dal meritato aggancio e con 30 minuti di gioco a disposizione. Inizia qui un monologo dei padroni di casa che schiacciano gli ospiti nella loro metà campo fino al fischio finale senza però riuscire a realizzare altre segnature.
Amareggiato il coach Fabio Andreassi: “Abbiamo interpretato al meglio l’incontro riuscendo a chiudere tutte le fonti di gioco del Messina, l’approccio all’incontro è stato eccezionale e tutti i ragazzi avevano voglia di fare bene. Purtroppo non riusciamo a segnare, arriviamo più volte vicino la linea di meta ma banali errori in fase di finalizzazione non consentono di schiacciare l’ovale. La vittoria del Ragusa complica la lotta per non retrocedere ma tutto il gruppo è ancora convinto nel realizzare l’impresa. Ci aspettano ancora sette gare da disputare e dovranno essere giocate come fossero finali, non vogliamo avere recriminazioni alla fine di questo torneo. Anche oggi abbiamo dimostrato di potercela battere contro qualsiasi avversario, non siamo inferiori a nessuno”.
L'Autosonia Avezzano Rugby è scesa in campo con la seguente formazione: Antonio Di Cintio, Giovanni Ranalletta, Luca Venditti, Antonio Venturini, Matteo Porrini, Gabriele Marcanio, Gianluca Babbo, Luca Farina, Giuseppe Volpe, Roberto Lanciotti, Francesco Taccone, Simone Lanciotti, Giovanni Angelozzi, Andrea Ranella, Pierpaolo Angelozzi. A disposizione:, Antonio Pelino, Armando Consalvi, Francesco Bonomo, Leonardo Mancini, Marco Rossi, Andrea Colaiuda, Mohamed Traore. Allenatore: Fabio Andreassi