BASKET SERIE C

Riscatto Ortona. Vincono anche il Magic Chieti ed il Pescara

Sconfitte Sulmona, Campobasso e Roseto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2028

Riscatto Ortona. Vincono anche il Magic Chieti ed il Pescara




ABRUZZO. Si chiude con una vittoria, la ventunesima su ventidue incontri, la regular season del We're Basket, atteso ora alla fase ad orologio propedeutica ai playoff.
Nell'ultima gara del girone di andata il team presieduto da Valentinetti ha superato agevolmente il BK Centro Abruzzo Sulmona, che pure è quinto in classifica in coabitazione con il Penta Teramo, conducendo la partita per 40 minuti e chiudendo a +28, sul 76-48.
Ancora una volta i ragazzi di coach Barac hanno dettato le loro regole: difesa asfissiante ed attacco molto ben distribuito, con due soli giocatori in doppia cifra ma tutti i dieci effettivi a segno, in un sistema di gioco che distribuisce bene le responsabilità, come dimostra la presenza di un solo biancoblù – Leonzio – tra i primi venticinque marcatori del campionato, nonostante il We're vanti il secondo miglior attacco del campionato per punti segnati, inferiori solo a quelli realizzati dal Pescara.
Altro marchio di fabbrica impresso da Marko Barac alla formazione ortonese è la difesa, di gran lunga la migliore della serie C Regionale in quanto a punti subiti, ed a farne le spese questa volta è stato Marzoli, bomber per eccellenza del campionato, che dopo essere stato tenuto a soli sei punti per tre quarti, ha rimpolpato il bottino a giochi ormai ampiamente chiusi.

Poco da dire sulla partita: We're Basket che pigia subito sull'accelleratore e dopo poche azioni è già sul 9-2 con una bomba di Scavongelli; Salvatore è una muraglia in difesa ed un martello in attacco, ben coadiuvato da Brown, mentre Marzoli prova a tenere a galla il Sulmona ma il 22-13 di fine primo quarto lascia già presagire il destino degli ovidiani, che nel secondo quarto subiscono anche due tiri pesanti di Leonzio e le iniziative di un positivo Cufari e scivolano fino a -19, per chiudere il primo tempo sul 40-23 grazie ad un canestro di Rante.
Nulla di nuovo al rientro sul parquet dopo l'intervallo: il temuto Marzoli è ingabbiato nella difesa predisposta da coach Barac, una staffetta che vede Scavongelli, Ilic, Brown ed Agostinone alternarsi nella marcatura del capocannoniere del campionato, mentre il We're Basket allunga fino al +27 con una schiacciata di Ilic.
L'ultimo quarto è garbage time: dopo aver concesso agli avversari una media di un punto al minuto il We're allarga le maglie in difesa, Marzoli rimpingua il proprio score personale mentre dall'altra parte è Munjic a fare la voce grossa, fino al 76-48 che vale come risultato finale.
Ancora una vittoria schiacciante, quindi, per il We're Basket Ortona che chiude la regular season a quota 42 punti, frutto di 21 vittorie, ed è ora attesa alla fase ad orologio, in cui renderà visita a Maccabi Ripalimosani, Amici del Basket San Salvo e Campobasso sponda Ennebici, mentre ospiterà Pescara, Airino Termoli e quel Magic Chieti che finora è stata l'unica formazione capace di battere i biancoblù.
Il tutto in attesa di conoscere i criteri adottati dalla Federazione per decretare il salto di categoria, a fronte dell'aumento da una a due delle squadre che saliranno in DNC: le ipotesi più probabili sembrano essere la promozione diretta della prima classificata al termine della fase ad orologio, con la seconda promossa che uscirebbe dai playoff – e questa era la formula in voga già anni fa – oppure far salire di categoria le due finaliste dei playoff, ma in questo caso le finali verrebbero giocate senza alcuna posta in palio, al pari di amichevoli.

VINCONO ANCHE MAGIC CHIETI E PESCARA BASKET
Si chiude con l’ennesima vittoria la stagione regolare per la “matricola terribile” Magic Basket Chieti. Terzo posto in classifica conquistato. Contro l’Ennebici Campobasso è arrivata la vittoria numero 17, al termine di quaranta minuti intensi e pieni di energia. Solita grande prestazione per Andrea Italiano autore di ben 28 punti e di Andrea Lagioia, altro leader aggiunto per i teatini, autore di un magnifico 5/5 da tre. Partono forte i padroni casa con un 7-0 di parziale grazie a Murtas e Vera che fanno la voce grossa. L’attacco dei bianchi, nei primi dieci miunti, è stato perfetto ed ha trovato nell’argentino Vera il suo terminale offensivo di prim’ordine, tanto che si è andati al riposo con l’Ennebici sopra 21-18. Il secondo periodo vede salire in cattedra Mariani, Italiano, ma soprattutto Lagioia e per i molisani non c’è nulla da fare. I biancoverdi chiudono a +15 il secondo quarto. Nella seconda metà di gara si assiste all’Italiano-show: bombe da fantascienza e giocate da campione ne fanno, senza ombra di dubbio, l’Mvp della gara. Il Match si chiude sul 67-82.
Ora partirà la fase a orologio che vedrà i ragazzi di coach Tempera affrontare (da stabilire l’ordine): We’re Ortona, Pescara Basket, Ennebici Campobasso, Airino Termoli, Basket Centro Abruzzo Sulmona e Penta Basket Teramo.
Anche il girone di ritorno della Pescara Basket si chiude con un successo casalingo: il quintetto biancazzurro supera infatti la Blue Basket Roseto con il punteggio di 67-47 e in attesa della fase a orologio Lestini e compagni restano in seconda posizione, con 2 punti di vantaggio (e il 2-0 a favore negli scontri diretti) sul Magic Chieti.
Non è stato comunque un match facile, soprattutto nel primo tempo: i padroni di casa partono a razzo (parziale di 10-0 con un ispirato De Luca sugli scudi) ma Roseto, pur priva di pedine importanti come Di Sante e Tomassetti (tra le fila pescaresi assenti invece Febo e Di Giorgio) si riporta sotto con un buon lavoro nella metà campo difensiva che consente alla Blue Basket di chiudere il primo parziale sotto di sole 4 lunghezze (12-8).
Nel secondo quarto (dopo una breve pausa dovuta ad un leggero infortunio a uno dei due arbitri) prosegue il buon momento rosetano: Foschi e compagni mantengono il punteggio in equilibrio con due triple di De Santis e un 2/2 dalla lunetta, poco dopo gli ospiti trovano addirittura il sorpasso approfittando di una Pescara un po' in difficoltà. Gli uomini di coach Tracanna mantengono comunque un buon rendimento difensivo, e con un canestro di De Luca sono ancora i padroni di casa a condurre nel punteggio all'intervallo lungo (25-23).


Dopo l'intervallo cambia completamente la musica, con i padroni di casa trascinati da un Lestini sostanzialmente immarcabile: l'ultimo arrivato in casa biancazzurra segna praticamente in tutti i modi, sia dall'arco dei 6.75 che attaccando il ferro (magistrale una sua schiacciata a metà terzo quarto). E approfittando della vena realizzativa del top-scorer della gara (27 punti a fine gara per Lestini) Pescara vola in doppia cifra di vantaggio, suggellando un terzo periodo da 28-11 di parziale con una tripla incredibile a fil di sirena dello stesso Lestini, che accende il pubblico del PalaElettra e corona un terzo periodo strepitoso per l'ala pescarese, chiuso in vantaggio 53-34 dai locali.
L'ultimo quarto diventa così pure accademia: la Blue Basket, complici le rotazioni ridotte, molla un po' la presa e i padroni di casa non rischiano mai davvero di subire un rientro da parte degli uomini di coach Chiappini. Morè con due triple legittima un'ottima prestazione personale, e in generale l'intero quintetto di casa gestisce senza troppi problemi il vantaggio fino al +20 finale (67-47).
Si chiude dunque la regular season del campionato di C Regionale, e per la Pescara Basket il bilancio è decisamente positivo: secondo posto a quota 36 punti, frutto di 18 vittorie e sole 4 sconfitte. Il tutto nonostante i numerosi infortuni che hanno condizionato il cammino dei biancazzurri, privando coach Tracanna di tanti elementi chiave durante l'arco del torneo. La classifica resta però provvisoria, perchè dal prossimo turno inizia la fase a orologio: sei partite che vedranno ogni squadra affrontare le tre precedenti in graduatoria (in trasferta) e le tre seguenti (in casa). In attesa della diramazione del calendario, si conoscono già le avversarie di Pescara, che riceverà Magic Chieti, Termoli e Sulmona e sarà di scena sui parquet di Orsogna (contro la We'Re Basket), Ennebici Campobasso e Ripalimosani. Il tutto in attesa di novità sulla formula del campionato che potrebbe regalare due promozioni in DNC anzichè la sola prevista fin qui dal regolamento. Tutte le novità saranno ovviamente comunicate sul nostro sito e sui nostri social network.