Basket. Proger: col Cus Bari si gioca a Chieti. Roseto se la vedrà col Basket Nord Barese

Revocata la squalifica di 2 giornate al PalaTricalle

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2065

Basket. Proger: col Cus Bari si gioca a Chieti. Roseto se la vedrà col Basket Nord Barese




ABRUZZO. La Proger Chieti è lieta di comunicare che il ricorso presentato alla Commissione Giudicante Nazionale contro la squalifica del PalaTricalle per una giornata è stato accolto. Il merito va attribuito soprattutto all’impeccabile appello redatto dall’avvocato Guido Brandimarte, che oltre alla sua nota competenza tecnica in fatto di pallacanestro, dimostra, se ancora ce ne fosse stato bisogno, di essere anche un ottimo legale.
“La Commissione Giudicante Nazionale – si legge nella nota inoltrata dalla F.I.P. alle ore 16:00 di oggi – nella seduta odierna, in accoglimento del ricorso revoca la giornata di squalifica del campo di gioco alla società Pallacanestro Teate, ed infligge l'ammenda di € 1.000,00 per violazione dell'art. 28,1bis R.G.. Dispone non addebitarsi il contributo reclamo”.
Pertanto, la partita tra Proger e Cus Bari si giocherà regolarmente al PalaTricalle alle ore 18:00 di domenica 23.
Avversari di questa ventitreesima giornata per gli Sharks invece sono i pugliesi del Torrevento Basket Nord Barese, squadra appaiata in quattordicesima posizione a quota 18 punti, al pari di Recanati.
Team, quello barese, che nella scorsa stagione ha vinto il campionato di DNB, girone C, dominando il campionato e vincendo in finale proprio contro la Modus FM, dopo due gare di finale molto intense ed equilibrate. Squadra molto temibile dall’arco dei tre punti, con giocatori capaci di far saltare gli schemi a qualunque allenatore avversario, mentre sottocanestro il passaportato Amoroso sta disputando un campionato di grandissimo livello, insieme al triestino Contento. Dopo un inizio di stagione promettente, i bianco-arancio sono incappati in un periodo nero, ( con alcune gare sfortunatissime perse al supplementare ), con la società che ha deciso di avvicendare il proprio coach, ovvero Giovannini Putignano, per anni alla guida Ostuni negli anni della B1. Nel match di andata, giocato al PalaMaggetti, vittoria a sorpresa proprio dei baresi per 68-89, con 18 di Legion da una parte e 24 di Amoroso dall’altra, inoltre fu la gara che sancì la separazione tra gli Sharks e Phil Melillo, con l’entrata di Tony Trullo come nuovo head coach.
Squadra rivoluzionata rispetto alla passata stagione, come obiettivo ha quello di una salvezza tranquilla, con un pensierino anche alla zona playoff, dato il grande bagaglio tecnico e fisico che ha nel roster; se si vuol trovare una piccola pecca in squadra, è la poca esperienza tra gli atleti, con molti che sono giovanissimi. Lo starting five dei pugliesi dovrebbe prevedere l’ex Bisceglie Marco Contento ( 13,6 punti di media 2,2 assist ) nello spot di play, l’ex Sharks Niccolò Petrucci ( quasi 9 di media ) e l’under De Angelis a scambiarsi i ruoli di 2 e 3, mentre sotto canestro (indisponibile il lunghissimo Ancellotti per un infortunio ad una mano ) agiranno Ivan Elliott ( quasi 12 a incontro) e il principale punto di riferimento in attacco, ovvero Ryan Amoroso, che sta viaggiando a cifre ottime, oltre 15 punti a partita, 11 rimbalzi e tanta tanta sostanza; dalla panca coach Putignano può contare fortemente sul classe ’93 Diego Merletto, che viaggia ad oltre 8 punti di media, il neo acquisto Mike Di Nunno ( al posto di Moore ), play-guardia italo americano da 17 punti e quasi 3 assist, oltre all’esterno Mirko Turel, mentre i giovani Panzarino e Vitanostra sono impiegati con il contagocce.