SERIE B

Pescara Calcio. Annullato il ritiro su richiesta di Marino. A Bari tornano Rossi e Schiavi

Niente ritiro punitivo. Marino: ai giocatori serve serenità

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1598

Pescara Calcio. Annullato il ritiro su richiesta di Marino. A Bari tornano Rossi e Schiavi

Pasquale Marino






PESCARA. Contrariamente a quanto deciso alla fine del disastro interno col Varese, che ha coinciso con la quinta sconfitta consecutiva a cavallo del nuovo anno, i dirigenti del Pescara hanno annullato ieri in giornata il ritiro punitivo per giocatori e tecnico. Decisiva è stata la mediazione di Pasquale Marino, contrario da sempre ai ritiri, che dopo un lungo colloquio con il patron Sebastiani è riuscito a convincere il presidente perché la squadra, secondo il comunicato ufficiale, ha bisogno di lavorare con serenità e non in un clima punitivo.
Se da un lato la scelta di non effettuare il ritiro responsabilizza ancora di più Marino, dall'altro mette i giocatori con le spalle al muro dopo che la critica, fin'ora, è stata impietosa soprattutto con l'allenatore e con la società.
Clima da ultima spiaggia dunque per il tecnico del Pescara, che sabato a Bari si giocherà probabilmente l'ultima chance di rimanere in sella al delfino. Sul fronte squalifiche ed infortuni intanto l'ex allenatore di Catania ed Udinese per la trasferta in terra pugliese recupera Rossi, Zauri e Schiavi ma perde Samassa (out per un mese per un problema muscolare alla coscia destra, ndr) e Salviato, che verrà appiedato per un turno dal giudice sportivo. Nell'allenamento di ieri al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo Capuano ha svolto lavoro differenziato mentre stop precauzionale per Belardi per un fastidio al polpaccio destro. Affaticamento muscolare per Rizzo che è uscito anzitempo dall'allenamento. Domani doppia seduta sempre al Poggio degli Ulivi.
Sabato, 4-3-3 o 3-4-3, non è escluso dal primo minuto l'impiego a centrocampo di Zuparic.
Andrea Sacchini