Rugby. L'Avezzano perde ingenuamente 21-0 sul campo della Primavera Roma

Ottimo primo tempo, poi il crollo nella ripresa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1498

Rugby. L'Avezzano perde ingenuamente 21-0 sul campo della Primavera Roma




ROMA. Sconfitta assolutamente evitabile quella rimediata dall’Autosonia Avezzano Rugby sul campo della Primavera Rugby Roma.
I ragazzi gialloneri sono scesi in campo consapevoli dell’importanza della posta in palio, una vittoria, visti i concomitanti impegni delle dirette concorrente a non retrocedere su campi molto impegnativi, avrebbe aiutato a scalare la classifica raggiungendo una posizione molto più tranquilla.
L’approccio al match è stato ottimo e per tutto il primo tempo i padroni di casa sono stati schiacciati nella loro metà campo. Conquista di mischie e touche hanno consentito ai ragazzi allenati da Fabio Andreassi di costruire il proprio gioco e di sfiorare, in più di una occasione, la possibilità di realizzare la tanto agognata meta.
Qualche indecisione di troppo e alcune scelte di gioco non corrette hanno portato le squadre, alla fine del primo tempo, sull’insolito risultato di zero a zero.
Alla ripresa delle ostilità ci si aspettava l’intraprendenza vista nella prima parte di gara, ma il nervosismo l’ha fatta nuovamente da padrone: alcuni errori arbitrali non sono stati digeriti dagli atleti avezzanesi, le eclatanti proteste hanno portato il direttore di gara a cambiare radicalmente metro di giudizio ed a penalizzare i gialloneri oltre il dovuto, costringendoli ad affrontare anche 10 minuti in doppia inferiorità numerica.
La Primavera ha colto l’occasione al balzo infilando per ben due volte la difesa dell’Autosonia e realizzando altrettante marcature. I calci di punizione trasformati hanno portato il risultato finale sul 21 a 0.
“Peccato per l’ennesima occasione sfumata – commenta la Presidente Sonia Sorgi – anche oggi come la scorsa domenica contro il Colleferro meritavamo la vittoria. I ragazzi si sono espressi alla grande sotto il profilo tecnico e atletico ma sono stai, ancora una volta, deficitari sotto quello mentale. Con troppa facilità si cade in errori dettati dal nervosismo e dalla scarsa lucidità. Sono convinta delle potenzialità della squadra e, alla fine dei giochi, riusciremo a conquistare la salvezza”.
Domenica il campionato osserverà un turno di riposo per l’impegno della Nazionale contro la Scozia nel torneo delle 6 Nazioni. Una sosta che servirà per preparare l’impegnativo incontro casalingo del 2 marzo contro il forte Messina Rugby.
L'Autosonia Avezzano è scesa in campo con la seguente formazione: Filippo Crucitti, Giovanni Ranalletta, Luca Venditti, Leonardo Mancini, Matteo Porcini, Michele Cosrantini, Gianluca Babbo, Luca Farina, Giuseppe Volpe, Roberto Lanciotti, Francesco Volpe, Simone Lanciotti, Giovanni Angelozzi, Andrea Colaiuda, Francesco Taccone.
A disposizione:, Antonio Pelino, Antonio Di Cintio, Jacopo Cinque, Armando Consalvi, Francesco Bonomo, Giuseppe Pulsioni, Marco Rossi, Andrea Ranella. Allenatore: Fabio Andreassi.