Campionati CSI Teramo. Tutti i risultati di Calcio a 7 e 11

Summer ed Alluminio sempre in testa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2292

Campionati CSI Teramo. Tutti i risultati di Calcio a 7 e 11




TERAMO. Un exploit degno di un’antagonista di livello, ormai splendida realtà e non più mera sorpresa.
È il ritratto del Poggio Umbricchio che, dopo aver sciupato qualche occasione, al termine di una memorabile rincorsa, corona l’inseguimento alla lepre Colleatterrato, addirittura prevalendo sul rettangolo di gioco avversario (1-2) e agguantandolo in vetta a quattro turni dal termine della stagione regolare: Matteo Petrella, con una doppietta, è il risolutore, cui risponde solo parzialmente Novelli.
Prosegue la fase ascendente del Tosti Teramum, che supera un indomito Real Ioanella solo di misura (1-0, decide Di Leonardo), mentre si riapre la caccia all’ultimo posto playoff, in virtù della caduta rimediata dalla Cona contro un Arcaini Consulenze ridotto in dieci uomini nello scontro diretto (1-0, Poeta è il match-winner).
A valanga l’Alpini Teramo che maramaldeggia in casa della Gammarana (0-5, doppiette per Sciamanna e Scrivani, gol di Daidone), pareggio denso di emozioni tra Kondor Piano d’Accio e Pietro Ferronuovo (2-2, a Di Camillo e Lori replicano De Luca e Di Felice).
Nessuna novità dalla graduatoria dei cannonieri: Pelusi (Colleatterrato) con quindici reti guida saldamente davanti a Romanelli (Poggio Umbricchio) fermo a quota undici.
Nel Girone B quattro successi di misura e un pareggio sono l’eloquente testimonianza dell’equilibrio riscontrato nell’ultimo turno agonistico.
La sorpresa viene da Bellante, dove il Di Paolo Arredamenti piazza il colpaccio, infliggendo la prima sconfitta stagionale ad un nervoso Cult Giulianova, che paga le espulsioni di Vasanella e Rastelli e cede 1-0 (di Piccioni il gol determinante).

Eccetto i giuliesi e, forse, lo stesso Di Paolo, è piena bagarre per gli ultimi due gradini playoff: ad accorciare la classifica ci pensa la Muppet, che piega anche la resistenza del Cmc S.Omero (1-0 griffato Civitella), con la Toranese osservatrice interessata e a riposo.
Dopo le prime cinque, si registra una chiara frattura rispetto alla sesta della generale, distante dieci lunghezze: è il Poggio Morello, che non va oltre l’1-1 interno (Di Giovanni e Rapone) con l’Orange Pagannoni.
Preziosi risultano essere i tre punti ottenuti dalla Stella Azzurra a Ripa (1-2, doppio Iozzi e gol di Marconi), con i neretesi che agganciano i rivali, mentre un operoso Villa Rasicci si arrende soltanto alla firma di Di Persio (1-0) nel match con il Viro Carni.
Rimane un bel poker di aspiranti al titolo di bomber: si tratta di Petrelli (Di Paolo Arredamenti), Bilò (Locomotiv Ripa), Rastelli (Cult Giulianova) e Sulpizi (Villa Rasicci), tutti con undici stoccate.
Nel Girone C Nel girone C la distanza tra le cinque battistrada e la sesta assomiglia ad un vero e proprio squarcio, visti i tredici punti di distacco.
Non partecipa alla caduta degli Dei riscontrata nella giornata di campionato odierna il Miller Voltarrosto, l’unica delle capoliste a non uscire sconfitta: i rosetani, anzi, sospinti da uno scatenato Andrea De Flaviis autore di una tripletta, confermano una volta di più la loro supremazia, rifilando un netto 3-1 (di Saccuta la rete della bandiera) al Lions Villa.
A sorridere, però, sono le prime cinque classificate in blocco: si inizia con l’Amatori Scerne che espugna Chiarino (0-2, Ferretti e Pavone), si prosegue con il terno secco
(3-0,doppietta di Stefano Andreone e gioia personale di Procida) uscito sulla ruota di Castelnuovo nella sfida (tra cannonieri) con il Bruno Vannucci Roseto.
Con il classico punteggio di 2-0 fanno festa, infine, pure Piane ’90 e Gunners: i montoriesi ringraziano Verzilli e Ranieri nella gara con il Coccia d’Argento, mentre i ragazzi di Torre San Rocco proseguono la rimonta alle migliori quattro, primeggiando a Castellalto (0-2) per merito di Rossi e Catalani.
Montedoro (Bruno Vannucci) e Francesco Andreone (Real Castelnuovo) si guardano a vista nella corsa al titolo di cannoniere specializzato, divisi da due reti.

CALCIO A 7. ALLUMINIO E SUMMER SEMPRE IN TESTA
La 17ª giornata vede ancora la Summer in testa, beneficiaria della mancata presentazione in campo dei Les Amis (estromessi dalla competizione) che le frutta il 4-0 a tavolino consentendole di mantenere 2 punti di vantaggio sulla prima diretta inseguitrice, la Krombacher.
Krombacher che spinge forte contro il Csk Wha assicurandosi il match per ben 11-3 (cinquina per Nardinocchi) e conservando il +2 sul Gambrinus, vittorioso 4-0 (2 Zacchei, Candelori, Olivieri) contro i Giovani Luciensi, staccatisi dunque dal terzetto di vertice.
A ridosso dei Luciensi si porta un’altra rosetana, il Cologna Spiaggia, impostasi con reti di Maurizio e Matteo Campanella, seguite dal tap-in di Rapini nel 3-0 al Della Noce Specola.
Giornata favorevole anche per Valle del Vomano e Cohiba che, pur soffrendo, portano a casa gli incontri che li vedevano contrapposti ad Auratae e Largo del Mulino rispettivamente per 6-4 (inutile tripletta di Ciavucco per l’Auratae) e 5-4.
Nel Girone B semplice come al solito il compito della capolista Alluminio, inesorabile anche contro la Longobarda, battuta 8-2 con prestazione corale pure nelle marcature se l’unica doppietta è quella di Di Amario.
Conserva il secondo posto il Guaranà Tortoreto, lo fa battendo 4-2 in esterna un’altra protagonista del torneo, la Paolantonio, grazie alla doppietta del capocannoniere Gunasekara e alle reti di Tentarelli e Di Mattia in risposta ai gol casalinghi di Ippoliti.
Paolantonio scavalcata al terzo posto da una Loose Shoes che supera 6-4 il CUS S. Onofrio con tris di Di Gennaro.
Festa del gol per i Compari del Barone contro il fanalino MinDc (11-3 e doppiette per D’Angelo, Vincitorio e Pachini) e, nelle retrovie, 4-2 della Taz Nereto al Martin City (2 Capuzzi, 2 Antonini).