Rugby. L'Avezzano è generoso ma cede in casa 14-8 al Colleferro

Sconfitta che fa male. Classifica difficile per gli abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2200

Rugby. L'Avezzano è generoso ma cede in casa 14-8 al Colleferro




AVEZZANO. Una sconfitta che fa male quella rimediata tra le mura amiche dall’Autosonia Avezzano Rugby.
I ragazzi, carichi dopo la bella vittoria di Rieti, hanno affrontato a viso aperto il Colleferro Rugby, quarta forza del campionato.
Davanti ad un discreto pubblico, nonostante la giornata uggiosa e fredda, i gialloneri scendevano in campo consapevoli della propria forza ed imponevano subito il loro gioco. Una punizione realizzata al quarto minuto da Roberto Lanciotti faceva ben sperare. Il gioco ristagnava nella zona centrale del campo, ma il pallino era sempre nelle mani dei padroni di casa. Sicuramente il reparto di mischia laziale dimostrava una superiorità nel gioco statico e nelle touche e proprio da una rimessa in gioco a 10 metri dalla linea di meta, i rossoblu riuscivano ad organizzarsi in una maul ed a schiacciare l’ovale. Al 30 punteggio di 3 a 7 che rimaneva invariato fino alla fine del primo tempo.
Nella ripresa i ragazzi di coach Andreassi tornavano sul rettangolo di gioco ancora più carichi e comandavano l’incontro schiacciando gli avversari nella propria metà campo. Le mischie e le touche venivano controllate e vinte, e da questa costante pressione scaturiva la realizzazione di una meta di ottima fattura che ha visto coinvolta tutta la squadra: da una mischia vinta il gioco ripartiva alla chiusa dove Simone Lanciotti trovava un ottimo “buco” e riusciva a lanciare in meta Francesco Taccone, la trasformazione non andava a buon fine. Mancavano solo 20 minuti ed a questo punto serviva solo controllare la partita, cosa che non veniva fatta a dovere dagli avezzanesi. Una scelta di gioco sbagliata consentiva al Colleferro di impossessarsi dell’ovale e di conquistare una touche dalla quale scaturiva la seconda meta laziale. Punteggio di 8 a 14 e quindici minuti di speranza per i gialloneri. Nonostante il forcing finale con diverse occasioni mancate, l’incontro si chiudeva con la vittoria del Colleferro.

“Un’altra occasione mancata – commenta Fabio Andreassi – oggi abbiamo espresso un buon gioco e dominato l’incontro. Nel secondo tempo i laziali hanno superato la metà campo solo in occasione della meta. Questo è il nostro limite, non riuscire a controllare il match, c’è sempre voglia di andare avanti ma alcune volte bisognerebbe usare un poco più di razionalità. Vista la prestazione dei miei ragazzi sono fiducioso per il proseguio del torneo, abbiamo dimostrato ancora una volta di non essere inferiori a nessuno”.
Formazione Autosonia Avezzano: Filippo Crucitti, Giovanni Ranalletta, Armando Consalvi, Marco Talamo, Antonio Venturini, Luca Farina, Matteo Porrini, Mattia Cecchetti, Giuseppe Volpe, Roberto Lanciotti, Marco Rossi, Simone Lanciotti, Giovanni Angelozzi, Francesco Taccone, Pierpaolo Angelozzi. A disposizione: Leonardo Mancini, Antonio Pelino, Stefano Rosati, Antonio Di Cintio, Francesco Volpe, Jacopo Cinque,Andrea Colaiuda. Allenatore: Fabio Andreassi.