SERIE B

Rovesciata spaziale di Comi. La Virtus Lanciano agguanta sull'1-1 il Cesena

Altro piccolo passo in avanti in classifica dei frentani. Sabato ad Avellino

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1799

Rovesciata spaziale di Comi. La Virtus Lanciano agguanta sull'1-1 il Cesena




LANCIANO. Una gemma autentica di Comi permette alla Virtus Lanciano di agguantare il Cesena sull'1-1 ed aggiungere un altro importante punto in classifica. Nel primo tempo vantaggio degli ospiti con Belingheri al 33esimo, nella ripresa il punto del pari siglato al minuto 31 dall'ex centravanti di Novara e Reggina.
Pareggio sostanzialmente giusto, con l'equilibrio tattico in campo spezzato da un episodio per parte. Un punto che soddisfa entrambe le squadre in chiave play-off.
Nel primo tempo almeno in avvio ritmi bassi per l'importanza della posta in palio, con Lanciano e Cesena attente a non offrire il fianco alle velenose ripartenze veloci degli avversari. Col passare dei minuti meglio i frentani per piglio e volontà di comandare le operazioni. Lento ed impacciato invece il Cesena, che ha trovato parecchie difficoltà nel prendere le misure di un Lanciano compatto e ben organizzato nella propria metà campo. Finale in crescendo dei romagnoli, incapaci però di creare veri e propri pericoli alla porta di Sepe. Per contro rossoneri meno belli palla al piede ma decisamente più produttivi nel conto della chance da gol.
Poi al 33esimo l'episodio chiave del match con la prima giocata di qualità degli ospiti che ha portato al gol di Belingheri. Finale di frazione in crescendo per gli ospiti, che arrivano vicini anche al colpo del ko.
Meglio i frentani nella ripresa ma sempre poco precisi nell'ultimo passaggio, con il Cesena in perenne affanno nella propria metà campo ma capace di respingere sempre con ordine gli attacchi rossoneri. Tanta pressione e volontà da parte degli uomini di Baroni ma di vere e proprie occasioni da gol neanche l'ombra. Poi alla mezz'ora altro episodio che cambia l'inerzia di un match che sembrava deciso. Episodio questa volta favorevole al Lanciano che con un eurogol di Comi raddrizza il punteggio. Nel finale succede poco o nulla con le due squadre stanche ed incapaci di affacciarsi con convinzione in zona pericolo. Da segnalare un infortunio al ginocchio a Mammarella, a questo punto in dubbio per la trasferta di sabato prossimo ad Avellino.

LE FORMAZIONI. BARONI SI AFFIDA A PICCOLO E COMI. CESENA CON LE 3 PUNTE
Poche novità di formazione tra le fila della Virtus Lanciano, con mister Baroni che conferma l'oramai consueto 4-3-3 tutta corsa ed aggressività. Amenta, De Col, Troest e Mammarella a protezione della porta di Sepe. Diga di centrocampo composta da Buchel, Casarini e Minotti. In attacco Di Cecco vince il ballottaggio con Ragatzu, Falcinelli e soprattutto Thiam per completare il tridente insieme a Piccolo e Comi.
Nel Cesena out Cascione per squalifica, mister Bisoli si affida al 4-3-1-2 con D'Alessandro spesse volte in gara trequartista alle spalle del tandem Defrel-Succi. A centrocampo largo alla grande esperienza in Serie B di De Feudis e Belingheri. Arbitra Mariani della sezione AIA di Aprilia.

PRIMO TEMPO. LANCIANO POCO CONCRETO. CESENA: LETALE BELINGHERI
Avvio equilibrato con entrambe le squadre molto attente in fase di non possesso del pallone.
Al settimo ottima iniziativa di Casarini appena fuori l'area di rigore e deviazione in corner dell'estremo difensore ospite.
Risposta del Cesena soltanto al 17esimo con D'Alessandro, che da buona posizione spara sul fondo.
Al 21esimo ghiotta chance per il Lanciano. Sul solito piazzato dalla trequarti di Mammarella palla telecomandata per la testa di Comi che sfiora soltanto il pallone e favorisce il recupero di Coser.
Al 25esimo rasoiata pretenziosa da fuori di Piccolo con sfera abbondantemente a lato.
Al 27esimo altra occasione preziosa su calcio da fermo per gli abruzzesi. Ancora Mammarella pesca in area Comi che tutto solo non inquadra di un nulla lo specchio della porta.
Pericoloso il Cesena al minuto 30 con Succi, che nel cuore dell'area di rigore difende un buon pallone e spalle alla porta non centra il sette di poco.
Al 33esimo alla prima giocata importante il Cesena passa in vantaggio. Spunto di Defrel che sfonda sulla sinistra, palla nel mezzo per Succi che non controlla ma per sua fortuna alle spalle sbuca Belingheri che a porta vuota insacca.
Al 40esimo azione fotocopia del vantaggio e Cesena vicino al punto del ko. Cross nel mezzo per Belingheri che da 2 passi alza troppo la mira con la difesa frentana ancora troppo distratta.

SECONDO TEMPO.
Nella ripresa subito in avvio un cambio importante tra le fila del Lanciano. Dentro Ragatzu per l'abulico Di Cecco nel tentativo di dare maggiore vivacità all'attacco.
Al quarto d'ora ancora un'occasione ghiotta fallita da Comi, in apparente giornata no. Corner di Mammarella ed inserimento del centravanti frentano che in precario equilibrio ma tutto solo calcia sul fondo.
Al decimo da oltre 25 metri tentativo da fuori di De Col sul fondo dopo un'azione tambureggiante lunga tre minuti ai limiti dell'area di rigore del Cesena.
Due minuti dopo interessante ponte aereo di Ragatzu per Comi. Palla leggermente troppo alta ed uscita puntuale di Coser.
Al 29esimo tiro alto di Comi dopo una bella azione corale dei rossoneri.
Alla mezz'ora occasione d'oro per il Cesena con Marilungo che pesca in profondità Succi a tu per tu con Sepe: palla respinta col piede.
Dal 2-0 al pareggio della Virtus ed è una gemma di Comi che in rovesciata insacca un preciso traversone dalla destra di De Col.
Non succede più nulla nel finale con le due squadre paghe del risultato di parità.
Con questo punto gli abruzzesi aggiungono un altro prezioso punto alla propria classifica e raggiungono quota 37 al quinto posto in solitaria. Sabato prossimo per la Virtus Lanciano altro scontro play-off in casa dell'Avellino.

TABELLINO
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Sepe; De Col, Troest, Amenta, Mammarella (43'st Ferrario); Casarini, Minotti (33'st Paghera), Buchel; Di Cecco (1'st Ragatzu), Comi, Piccolo. A disposizione: Aridità, Aquilanti, Falcinelli, Thiam, Gatto, Ferrario, Vastola. Allenatore: Baroni.
CESENA (4-3-1-2): Coser; Consolini, Volta, Capelli, Renzetti; Belingheri, De Feudis, Gagliardini; D'Alessandro; Defrel (16'st Marilungo), Succi (33'st Rodriguez). A disposizione: Agliardi, Alhassan, Camporese, Krajnc, Garritano, Yabrè, Bangoura. Allenatore: Bisoli.
ARBITRO: Mariani della sezione di Aprilia.
NOTE. Ammoniti: Consolini, Defrel, De Feudis, Minotti, Amenta, Mammarella,

Andrea Sacchini