Rugby. Domenica torna il campionato: impegni ostici per L'Aquila, Gran Sasso ed Avezzano

Si torna in campo a distanza di oltre un mese. Nuovo acquisto per L'Aquila

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2198

Rugby. Domenica torna il campionato: impegni ostici per L'Aquila, Gran Sasso ed Avezzano




ABRUZZO. Torna il campionato di rugby di Serie A è per L'Aquila è previsto il difficile match in trasferta contro il Firenze. Con una vittoria gli abruzzesi allungherebbero in classifica sulle dirette inseguitrici. Nel frattempo è previsto per lunedì l’arrivo in città dell’ultimo colpo di mercato de L’Aquila Rugby 1936: a rinforzare la rosa aquilana sarà il terza linea toscano Giacomo Brancoli.
Classe 1991, nato e cresciuto rugbisticamente a Livorno, Giacomo Brancoli proviene dal Calvisano Rugby dell’ex tecnico Andrea Cavinato dove, nella scorsa stagione, ha disputato 20 partite tra Eccellenza ed Amlin Cup, titolare nel XV iniziale. Ha indossato la maglia azzurra della Nazionale under 20 nel Sei Nazioni 2011.
È una terza linea molto aggressiva, di forte impatto fisico e con ottime capacità atletiche.
Buon saltatore, viene schierato abitualmente anche in touche.
Dopo la lunga pausa invernale, inizierà il girone di ritorno anche per la Gran Sasso Rugby, che sarà impegnata nella dura trasferta di Alghero, contro l'Amatori dell'ex azzurro Gert Peens.
I sardi, partiti con una penalizzazione di 4 punti, sono in risalita. Una squadra molto fisica che darà filo da torcere alla Gran Sasso. Gli aquilani hanno meravigliato nel girone di andata, chiuso al terzo posto, a sole due lunghezze dalla capolista Valsugana. Tuttavia, sarà un girone di ritorno durissimo, anche perché quasi tutte le squadre si sono rinforzate: “Sarà dura, ma questo ci dà le giuste motivazioni per affrontare la seconda fase al meglio – afferma il coach Pierpaolo Rotilio – ricominciamo con grande entusiasmo. Per questa stagione, gli obiettivi sono quelli dichiarati dalla società, ma non nego che abbiamo grandi aspettative”.
In questo mese la squadra si è allenata duramente, concentrandosi sugli aspetti fisici: “Abbiamo fatto un buon lavoro finora – continua Rotilio – vediamo quanto riusciremo a portare in partita”.
“Non abbiamo disputato amichevoli di proposito – conclude l'allenatore – per allenarci al meglio e concedere una pausa, anche mentale, ai ragazzi”.
L'appuntamento è per domenica 2 febbraio, alle ore 14.30, al campo sportivo di Alghero.

TORNA IN CAMPO ANCHE L'AVEZZANO IN SERIE B
Dopo la lunga pausa invernale riprende il campionato nazionale di serie B. I ragazzi dell’Autosonia Avezzano Rugby, dopo qualche giorno di sosta per le vacanze di Natale, già dai primi di gennaio sono tornati al lavoro per preparare al meglio il girone di ritorno, purtroppo le avverse condizioni atmosferiche hanno fortemente condizionato i programmi di allenamento. Domenica 2 febbraio Andreassi e i suoi ragazzi affronteranno, in una delicata trasferta, gli Arieti Rieti.
“I ragazzi sono rientrati dalle vacanze riposati, rilassati e carichi – spiega il coach giallonero – quindi posso sicuramente dire che la lunga pausa dal rugby ha fatto bene. Il campionato è molto impegnativo sia dal punto di vista fisico che mentale e, dopo il girone d’andata, avevamo tutti bisogno di staccare un poco la spina’”.
Coach Andreassi non si nasconde e sa bene che, l’aver chiuso il girone d’andata all’ultimo posto in classifica, significa non poter mollare neppure per un attimo, nè in partita nè in allenamento: “Siamo in basso e vogliamo a tutti i costi salvarci, ma sappiamo bene che non sarà facile e che la concorrenza è agguerrita: un gradino più in alto di noi troviamo il Rieti ed il Ragusa, la ripresa del campionato sarà determinante, una vittoria ci consentirebbe di agganciare le dirette antagoniste. Purtroppo la penalizzazione arrivata di 4 punti, per un banale errore nella lista gara, ci ha tagliato le gambe, ma sono convinto che i ragazzi reagiranno e dimostreranno di che pasta sono fatti”.
Andreassi analizza anche il calendario: “Nel girone di ritorno disputeremo in casa cinque incontri e l’obiettivo è di conquistare altrettante vittorie, spero che tutti gli sportivi avezzanesi vengano a sostenere questi ragazzi che compiono enormi sacrifici per onorare la maglia che indossano. Se riusciremo a trovare la giusta mentalità sono convinto di guadagnare punti pesanti anche fuori casa”