Basket. Pronostico rispettato in pieno per il Roseto. Bari distrutta 118-62

Gara senza storia con i modesti pugliesi. 37 punti per Legion

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

854

Basket. Pronostico rispettato in pieno per il Roseto. Bari distrutta 118-62




ROSETO. Vittoria sul velluto per la Modus FM Roseto, in occasione della 18^ giornata di regular season (3^ di ritorno), contro una decimata Cus Bari per 118-62 e senza l’apporto Nika Metreveli, Pierpaolo Marini (influenzato) e Antonello Ricci, quest’ultimo ancora con i postumi di un problema al tallone e lasciato precauzionalmente in panchina per tutti e 40 i minuti. Non era questa, comunque, la gara con cui trarre tantissime indicazioni (se non per vedere all’opera giocatori che hanno giocato poco di recente), dato che i pugliesi da metà girone di andata in poi hanno cominciato a perdere atleti domenica dopo domenica, come Iannone, Monaldi, Spissu, Latinovic, con una situazione economica non proprio felicissima. Dopo la bella vittoria su Lucca di una settimana fa, gli Sharks avevano bisogno di ulteriori conferme riguardo l’ottimo momento fin’ora, e le conferme sono arrivate da tutti, soprattutto dalla” panca” (con gli “under” di casa Sharks applauditi dal pubblico rosetano). Roseto alla palla a due si presenta con il solito starting five, Stanic a giostrare palloni e Sowell al posto di Marini, e con Legion finalizzatore principale : dopo minuti si è già sul più 7 (16-9), con l’americano ex Kentucky già a quota 7, mentre per Bari (già senza Jovanovic e i tanti lasciati andare per trovare una miglior sistemazione) le cose migliori si vedono da Infante; il primo quarto si conclude, quindi, 29-11 per i biancazzurri, con Trullo che già inizia a ruotare tutti gli uomini a disposizione. Nel secondo parziale la musica non cambia, anzi Roseto allunga sempre più grazie ad un maestoso Legion da 24 e 9 rimbalzi nei primi due quarti, e con Leo e Genovese spine nel fianco per la difesa pugliese, arrivando fino al 58-26 di metà partita.
Nel terzo quarto arriva il break che chiude la gara, a cavallo tra il 22° e il 26°, i contropiedi rosetani e la difesa fanno da cornice alla spettacolare gara dei padroni dicasa, con il pubblico del PalaMaggetti che apprezza sempre più, e gli ospiti non possono far altro che alzare già bandiera bianca, complice anche il divario devastante che divide le due compagini; coach Trullo continua a mantenere in campo il trio Nolli-Faragalli-Gloria, che non deludono l’allenatore rosetano e chiudono il terzo parziale sul punteggio di 89-50 per Roseto; negli ultimi dieci minuti è vero e proprio garbage-time, con gli Sharks che non smettono però a giocare e segnano azione dopo azione, con i tre under di casa che mettono a referto 22 punti complessivi, tra l’ovazione del pubblico. Il match finisce 118-62, e grazie a questa vittoria Stanic e compagni si alzano ulteriormente in classifica, e possono preparare nel miglior modo possibile la prossima gara, domenica 2 febbraio a Mantova.

MODUS FM ROSETO – CUS BARI 118-62 ( 29-11, 29-15, 31-24, 29-12 )
ROSETO: Faragalli 6 , Sowell 10 , Legion 37 , Nolli 8 , Gloria 8 , Bisconti 6 , Leo 18 , Stanic 2 , Genovese 23 , Ricci n.e. All. Trullo
BARI: Esposito , Piccolo 4 , Didonna 2 , Cuomo 3 , Intino , Infante 21 , Zaharie 27 , Preite 5 , De Astis , De Zorzi All. Raho
ARBITRI: Galasso Martino, D’Amato Alex, Barilani Stefano
NOTE: Roseto tiri da due 25/50 , tiri da tre 19/30 , tiri liberi 11/13 , rimbalzi 50 ( 14 offensivi ); Bari tiri da due 20/58 , tiri da tre 3/11 , tiri liberi 13/27, rimbalzi 35 ( 13 offensivi )
USCITI PER 5 FALLI: nessuno
SPETTATORI: 1400