Basket. La Modus Roseto cade 92-78 in casa della Paffoni Omegna

Abruzzesi mai in partita e poco efficaci in difesa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1069

Basket. La Modus Roseto cade 92-78 in casa della Paffoni Omegna

 

 

OMEGNA. Prima sconfitta nel 2014 per la Modus FM, che cade sul parquet del PalaBattisti di Verbania contro la Paffoni Omegna, con quest’ultima che grazie al successo sugli Sharks si issa a quota 20 in classifica, agganciando Agrigento al secondo posto, mentre i biancazzurri rimangono a 16. Senza Metreveli ( ma con il rientrante Sowell ), per gli Sharks si preannunciava una gara difficile sotto i tabelloni con i lunghi piemontesi grossi e possenti, come Borra, Masciadri e Farioli, anche se hanno dovuto far a meno di capitan Saccaggi, scavigliatosi durante l’allenamento di due giorni fa e quindi impossibilitato a scendere in campo. Coach Di Lorenzo parte con James, Gurini e Shepherd esterni, Paci e Masciadri sotto, risponde Trullo con Stanic, Marini, Legion, Leo e Bisconti. Inizio di gara con le difese che faticano come era facile da prevedere data la grande mole offensiva dei due team ; al 5° minuto si è sul 13-10 ( da annotare tecnico alla panchina rosetana ), con James già “hombre del partido” a quota 5 punti in un amen, mentre gli Sharks si affidano al collettivo, e la gara và sul filo dell’equilibrio nei minuti finali, con la terna arbitrale che sul finire di parziale prima convalida un canestro di Leo e poi, ad inizio secondo quarto, lo annula tra lo stupore generale della panchina degli Sharks, con il tabellone luminoso che recita 23-21. Nei secondi 10 minuti, cresce l’intensità in campo con break da ambo le parti, ci pensa Farioli con 7 punti consecutivi a portare tutto l’attacco della Paffoni sulle spalle, con un abulico Shepherd, mentre gli Sharks soffrono troppo, perdendo più di un pallone on “zone offense”, così da concludere i primi 15° di gioco sul 35-29; Genovese con 4 consecutivi riporta la Modus FM sotto di due punti, prima che Legion impatti, ma è ancora Farioli a suonare la carica e dopo un time-out di coach Di Lorenzo, riparte la truppa rosso verde, con James che cresce minuto dopo minuto e break maturato grazie anche a transizioni fulòminee; la prima metà di gara si conclude con il punteggio di 44-39, con Bisconti e Legion migliori realizzatori rosetani.

Avvio di ripresa con i lunghi da ambo le parti che fanno da attori principali, con Masciadri e Farioli da un lato, e Leo e Bisconti dall’altro; il pubblico comincia a scaldarsi e i padroni dicasa sentono la pressione su di loro, così piazzano un break devastante di 16-7, firmato James e Masciadri, facendo illuminare il tabellone con il risultato di 60-44, massimo vantaggio di 16 punti, e time-out obbligato per coach Trullo, che rimette Sowell sul parquet, ed è proprio il “rasta” degli Sharks a suonare la carica con un gioco da tre punti, e ben coadiuvato da Bisconti e Stanic, riporta i suoi sul meno 6, 62-56, ma Omegna ripiazza un piccolo contro-break chiudendo avanti di 7 il periodo, 67-60. Nell’ultimo e decisivo parziale Trullo le rimette dentro Legion e Genovese , ed è proprio il siciliano con una tripla a riportare in vita nuovamente i biancazzurri, prima che inizi lo show balistico di Gurini e James; l’ex Ferentino piazza due triple di fila che ricacciano la Modus FM ( tante però le palle perse e i riblazi offensivi di Omegna ) sotto di 12 punti mentre il folletto americano chiude definitivamente la gara con un paio di giocate sopraffine, al limite dell’impossibile, spegnendo ogni speranza rosetana. Il match si conlcude 92-78, forse risultato un po’ bugiardo, dato che gli Sharks se la sono giocata ad armi pari fino a tre minuti dalla fine. Nel prossimo turno, domenica 19 gennaio, gli Sharks torneranno al PalaMaggetti ospitando Lucca, in un match importantissimo, con Roseto subito pronto al riscatto, dopo la sconfitta in terra di Piemonte.

 

PAFFONI OMEGNA – MODUS FM ROSETO 92-78 ( 23-21, 21-18, 23-21, 25-18 )

 OMEGNA: Gurini 15 , Borra 10 , Bianchi 9 , James 23 , De Nicolao 1 , Shepherd 11 , Masciadri 8 , Paci 4 , Farioli 11, Lasagni. All. Di Lorenzo

ROSETO: Faragalli , Sowell 12 , Legion 15 , Stanic 7 , Leo 7 , Genovese 13 , Marini 2 , Gloria n.e. , Ricci 7 , Bisconti 15. All. Trullo

ARBITRI: Pecorella Pasquale, Caforio Angelo, Radaelli Roberto

NOTE: Omegna tiri da due 19/42 , tiri da tre 11/23 , tiri liberi 21/24 , rimbalzi 29 ( 13 offensivi ); Roseto tiri da due 25/39 , tiri da tre 3/17 , tiri liberi 19/25, rimbalzi 27 ( 10 offensivi )

USCITI PER 5 FALLI: Masciadri ( Omegna ), Stanic ( Roseto )