BASKET

A Roseto il Trofeo Lido delle Rose è vinto dal Lazio sull'Abruzzo

Torneo di giovani giunto alla 68esima edizione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2494

A Roseto il Trofeo Lido delle Rose è vinto dal Lazio sull'Abruzzo




ROSETO. I giovani del Lazio vincono la 68^ Edizione del Trofeo Lido delle Rose, il torneo estivo più antico d’Europa e forse del Mondo. I ragazzini laziali succedono all’Italia Under 20 di coach Pino Sacripanti, che aveva vinto l’edizione 2012, internazionale, mentre quella 2013 è stata disputata in prova unica, in inverno per motivi organizzativi, riservandola al basket giovanile.
La partita, disputata al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi, ha visto la partecipazione di uno zoccolo duro di appassionati stimabile in circa 200 persone, composto sia da genitori degli atleti in campo sia da amanti della pallacanestro giovanile.
La gara non ha avuto storia, con il Lazio che ha preso in mano le redini dell’incontro (4-9 al 5° minuto), conducendo senza affanni fino alla sirena finale. Bello lo spettacolo agonistico, nonostante il divario nel punteggio, offerto dai ragazzi, che non si sono risparmiati quanto a impegno e abnegazione.
Al termine, il Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone, ha premiato la squadra del Lazio (ha ritirato il premio Capitan Di Francesco), mentre l’Assessore allo Sport, Mirco Vannucci, ha premiato l’Abruzzo (ha ritirato Capitan Masciopinto).
Il Comitato Organizzatore ha poi consegnato premi personali al miglior realizzatore e al miglior giocatore della contesa. La targa del miglior realizzatore l’ha vinta Niccolò Capuani, premiato da Sabrina Di Stefano, Vice Presidentessa del Comitato Organizzatore, mentre la targa del miglior giocatore è stata assegnata – dai due coach, che per l’occasione hanno fatto valere in modo intelligente anche il loro lato educativo di formatori – a Nicola Alessandrini, premiato da Francesco Di Girolamo, Presidente della FIP Abruzzo.
Il Comitato Organizzatore ha infine consegnato due premi speciali a due grandi campioni del passato: Iwan Bisson, premiato da Michele Martinelli, Presidente del Comitato Organizzatore, e Enrico Gilardi, premiato da Giampiero Porzio, oncologo di L’Aquila per la Vita, onlus che si occupa di oncologia domiciliare, supportata dal Comitato Organizzatore sia nell’edizione 2006 sia in questa edizione.
Iwan Bisson con Varese ha vinto: 2 Coppe Intercontinentali (1970, 1973); 4 Coppe dei Campioni (1972, 1973, 1975, 1976); 5 Scudetti (1971, 1973, 1974, 1977, 1978); 2 Coppe Italia (1971, 1973). Con l’Italia ha giocato 153 partite, segnando 1.219 punti. Con l’Italia ha vinto: 2 Medaglie di Bronzo ai Campionati Europei (Germania Ovest 1971, Jugoslavia 1975) e ha partecipato a 2 Olimpiadi (Monaco 1972, Montreal 1976). Iwan Bisson ha anche vinto il Trofeo Lido delle Rose 2 volte da giocatore, con l’Italia, nella 30^ Edizione del 1975 e nella 31^ Edizione del 1976, in cui per la prima volta gli Azzurri hanno sconfitto l’U.R.S.S..
Enrico Gilardi con Roma ha vinto: 1 Coppa Intercontinentale (1984); 1 Coppa dei Campioni (1984); 1 Scudetto (1983); 1 Coppa Korac (1986). Con l’Italia ha giocato 160 partite, segnando 1.073 punti. Con l’Italia ha vinto: la Medaglia d’Oro agli Europei di Nantes (1983), la Medaglia d’Argento alle Olimpiadi di Mosca (1980), la Medaglia di Bronzo agli Europei di Stoccarda (1985). Nel 2013, come componente della Nazionale Italiana del 1983, Gilardi è entrato nella Hall of Fame del Basket Italiano. Enrico Gilardi ha anche vinto il Trofeo Lido delle Rose da giocatore, con Roma, nella 44^ Edizione del 1989.

ABRUZZO-LAZIO 38-74 (9-16; 12-24 (21-40); 7-13 (28-53); 10-21 (38-74)
ABRUZZO: Di Blasio, Toro 2, Mancini 4, Faragalli, Berardi 3, Di Censo 4, Di Donato 4, Di Giovanni, Del Sole 6, Masciopinto 12, Roila, Fasciocco 3.
Coach: Giovanni Capisciotti. Assistenti: Matteo Di Iorio, Simone Spina.
LAZIO: Ugolini 7, Palumbo 2, Alessandrini 11, Capuani 21, Incitti 2, Saltarelli 2, Costa 6, Castronovo 12, Di Francesco 6, Iannuzzi 2, Cavallo 3.
Coach: Enrico Gilardi. Assistenti: Mauro Gilardi, Danilo Autullo.
Arbitri: Massimiliano Ferretti, Davide Valletta.
Ufficiali di campo: Angela Sala, Sara Pinciotti, Martina Cantarini.