Rugby. Natale amaro per l'Avezzano. Altra sconfitta 33-18 con l'Heliantide Reggio Calabria

Pausa invernale del campionato fino al 2 febbraio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2736

Rugby. Natale amaro per l'Avezzano. Altra sconfitta 33-18 con l'Heliantide Reggio Calabria




AVEZZANO. Ultima giornata del girone di andata ed ennesima sconfitta per l’Autosonia Avezzano Rugby.
Sul terreno di casa davanti al pubblico amico i gialloneri non sono riusciti ad ottenere quella vittoria che avrebbe consentito di guardare con più ottimismo al proseguio del campionato.
L’Heliantide Reggio Calabria si è imposta con il punteggio di 33 a 18 al termine di ottanta minuti combattuti.
Nonostante le numerose defezioni, Fabio Andreassi schierava ugualmente un quindici di tutto rispetto e nella possibilità di affrontare l’incontro a viso aperto contro gli ostici calabresi.
Si è vista una buona organizzazione di gioco specialmente nel reparto di mischia, che ha sempre avuto la meglio sul pack avversario, ma i soliti momenti di oscurità mentale ed una serie di errori gratuiti hanno consentito ai ragazzi guidati da Scott Palmer, gloria rugbistica neozelandese, di riuscire a schiacciare l’ovale oltre la linea di meta per ben tre volte.
Subito i reggini in vantaggio con due punizioni trasformate dall’apertura Pinna a cui replica al 15° Roberto Lanciotti per il momentaneo 3 a 6. Ancora Pinna al 24° centra i pali ed al 26° Scott Palmer elude i tentativi di placcaggio degli avezzanesi e schiaccia in meta, pronta la trasformazione di Pinna e parziale di 3 a 16. Reazione dei gialloneri che prima con Giovanni Ranalletta falliscono una buona azione e poi centrano i pali con Roberto Panciotti. Proprio allo scadere Pinna suggella il buon primo tempo con una punizione che fissa il risultato sul 6 a 19 per i calabresi.
Con l’inizio del secondo tempo ci si aspetta una reazione di orgoglio da parte dei padroni di casa ma al 5° ancora Palmer realizza una bella meta dopo un raggruppamento conseguente ad una touche, Pinna centra i pali. Al 13° dopo diversi tentativi della mischia giallonera, il capitano Simone Lanciotti si catapulta in meta, Roberto Lanciotti trasforma e porta il risultato sul 11 a 26. Mancano ancora trenta minuti alla fine dell’incontro ed i ragazzi di Andreassi sono sicuramente più reattivi degli avversari, il pubblico si entusiasma ma un calcio dell’apertura Peretti viene “stoppato” dal flanker Davide Vasta che vola in meta indisturbato e deposita l’ovale al centro dei pali, Pinna non può sbagliare la trasformazione ed avezzanesi con il morale a terra. Un calcio piazzato di Lanciotti ed una bella meta del centro Giovanni Angelozzi, anche questa trasformata, fissano il risultato sul definitivo 18 a 33.
Peccato per l’ennesima occasione persa, che, vista la concomitante vittoria del Rieti contro il Ragusa, relega l’Autosonia Avezzano Rugby a fanalino di coda del torneo.
Il 2 di febbraio, alla ripresa del torneo, ci sarà la trasferta a Rieti, decisiva per continuare a lottare.

TABELLINO
AUTOSONIA AVEZZANO: Filippo Crucitti, Giovanni Ranalletta, Armando Consalvi, Marco Talamo, Luca Farina, Gianluca Babbo, Mattia Cecchetti, Simone Lanciotti, Giuseppe Volpe, Alessandro Peretti, Simone Fiore, Giovanni Angelozzi, Roberto Lanciotti, Marco Rossi, Pierpaolo Angelozzi. A disposizione: Francesco Volpe, Antonio Pelino, Giuseppe Pulsioni, Antonio Di Cintio, Francesco Taccone, Nicolas Ratti. Allenatore: Fabio Andreassi
HELIANTIDE REGGIO CALABRIA: Cutrupi, Zema, Barbaro, Cangemi, Gallipoli, Pinna, Ripepi, Cervasio, Palmer, Vasta, Sorbara, Masuero, Dente, Imbalzano, Scappatura. A disposizione: Maesano, Monteleone, Khaoua, Labate, Confido, Strazzeri, Condemi.
Allenatore: Scott Palmer