Basket. Altra sconfitta interna del Roseto. Al PalaMaggetti vince 96-73 il Matera

Ora stop del campionato. Si riprende il 5 gennaio a Ferrara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3314

Basket. Altra sconfitta interna del Roseto. Al PalaMaggetti vince 96-73 il Matera




ROSETO. Si chiude nel peggiore dei modi l’avventura casalinga degli Sharks nell’anno solare 2013, con una pesante sconfitta interna inflitta dall’Olimpia Matera, uscita vittoriosa dal PalaMaggetti per 73-96. Sharks in partita per due quarti (i primi), tanto che il parziale con cui le due formazioni sono rientrate negli spogliatoi per l’intervallo, vedeva i biancazzurri sotto di appena 4 lunghezze (43-47). Nel secondo tempo, un terrificante black out ha colpito Stanic e compagni, crollati in pochissimi minuti: dal -13 del 25’, al -18 del 30’. Nell’ultima frazione, partita già archiviata già da un pezzo, con Matera che non ha dovuto far altro che controllare in tutta comodità l’elevato strappo favorevole (toccando addirittura un massimo vantaggio di 29 punti, non gradito affatto dal pubblico rosetano, accorso, come al solito, in gran numero al PalaMaggetti).
Purtroppo, si tratta della terza sconfitta casalinga consecutiva (BNB, Chieti e Matera), che “cancella” il bel colpo esterno di domenica scorsa a Treviglio. “Roseto-Matera” è stato il giorno dell’esordio di Nika Metreveli in maglia Sharks: ebbene, ha piovuto sul bagnato, dato che il georgiano ha accusato un problema ad un piede dopo appena tre minuti dal suo ingresso in campo, che lo ha costretto a chiudere anticipatamente la sua gara. Indisponibile, per giunta, anche Antonello Ricci (il play classe ’92 ingaggiato dalla Modus FM meno di un mese fa), tra i convocati solo per onore di firma.
Prestazione da dimenticare, proprio come quella fornita ad Agrigento tre settimane fa, con una difesa pessima, che ha segnati quasi 100 punti dai lucani (basti pensare che in casa, mediamente, gli Sharks concedono 76.2 punti). In attacco, inoltre, meccanismi più che bloccati, con soli 6 tiri liberi tirati nell’arco dei 40 minuti di gioco, e ben 14 palle perse. A questo punto, non resta che dimenticare in fretta il brutto ko, fino a un certo punto però, dato che da una debacle simile si possono, e si devono, trarre tanti insegnamenti.
Nel prossimo turno di domenica 29 dicembre 2013, nell’impegno valido per la 14^ di DNA Silver, la Modus FM se la vedrà in trasferta con Firenze (anche se, si giocherà al PalaEstra di Siena). Quello toscano, sarà il penultimo impegno del girone di andata, che si chiuderà invece al PalaMaggetti, domenica 5 gennaio 2014, contro Ferrara.

MODUS FM ROSETO-OLIMPIA MATERA: 73-96
Roseto: Sowell 22, Legion 16, Stanic 15, Leo 2, Genovese, Marini 5, Gloria, Ricci n.e., Bisconti 12, Metreveli 1, all. Trullo.
Matera: Vico 8, Iannuzzi 19, Rezzano 10, Sacco, Maganza n.e., Bolletta, Toscano n.e., Jones 22, Cantone 12, Austin 25, all. Benedetto.
Arbitri: Bramante Angelo Valerio, Scudieri Marco, Perciavalle Alessandro.
Note: Usciti per 5 falli: nessuno. Parziali: 25-25, 43-47, 54-72. Roseto, 32/70 al tiro, 6/22 da 3, 3/6 ai liberi, 35 rimbalzi ( 14 off.), 13 assist, 14 palle perse. Matera, 30/59 al tiro, 7/17 da 3, 29/33 ai liberi, 28 rimbalzi (7 off.), 19 assist, 19 palle perse. Spettatori: 2000. Turno di DNA Silver:13°.