Basket. Troppo Rieti per il Vasto: ko 70-53 senza colpo ferire

Gara senza storia e vastesi mai in partita

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2041

Basket. Troppo Rieti per il Vasto: ko 70-53 senza colpo ferire




RIETI. Il regalo di Natale la Linkem NPC Rieti lo fa ai propri tifosi battendo in scioltezza Vasto e affermandosi al secondo posto solitario due punti dietro a Latina e due avanti a Pescara che oggi ha perso in casa contro Montegranaro.
Rieti vince contro Vasto una partita molto più semplice rispetto ai pronostici ed ottiene il quarto successo consecutivo.
La gara si gioca nei primi dieci minuti con una Linkem presente in attacco e solidissima in difesa e si decide già alla fine del primo periodo quando con lo starting five, Giampaoli (9 punti con 3/7 in questo periodo), Scodavolpe, Benedusi Ferraro, Caceres, i ragazzi di coach Nunzi si attestano sul 29-9.
Il tentativo di Vasto di rientrare in partita con un parziale di 5-0 sul principio del secondo quarto viene bloccato da Feliciangeli con due canestri consecutivi.
La linkem abbassa il ritmo di gioco, Vasto non riesce a superare la difesa e viene tenuta a distanza dai leoni amarantocelesti che amministrano fino alla sirena finale.
Anche stavolta, purtroppo, la NPC lascia sul campo un ferito. Si tratta di Roberto Feliciangeli che sul finire della gara subisce un fallo che gli frattura il terzo metacarpo della mano destra. Un mese di gesso e poi la riabilitazione per uno degli uomini più importanti della Linkem che per un motivo o l’altro non riesce mai ad avere l’infermeria vuota.
“E’ stata una brutta partita - commenta in sala stampa coach Nunzi - giocata a ritmi molto bassi, ma abbassare il ritmo era necessario per tenere Vasto fuori tempo e spezzare tutto quello che avevano preparato contro di noi, cosa che non ci è riuscita inizialmente nel pick and roll di Dipierro. Purtroppo sul finale c’è stato l’infortunio alla mano di Feliciangeli, di cui stiamo accertando l’entità. E’ un periodo difficile, non riusciamo da tempo ad allenarci col roster al completo e alla lunga il calare della qualità degli allenamenti rischia di farsi sentire anche perché, inversamente, la qualità delle partite che si vanno a giocare aumenta: le squadre si conoscono meglio, ci si mette più intensità e tutti hanno più fame di punti. Faccio i complimenti ai miei ragazzi perché nonostante tutto, dopo Pescara, non hanno più sbagliato. Ora ben venga la pausa natalizia, abbiamo tutti bisogno di riposare un pò”.
Se la NPC non si aspettava di giocare una partita senza difficoltà anche Vasto non pensava, dopo sei vittorie consecutive, di spegnersi sul parquet del Palasojourner: “Perdere a Rieti ci può stare – spiega il coach abruzzese Di Salvatore –perché Rieti insieme a Latina è una squadra di qualità superiore, ma mi aspettavo un altro atteggiamento in campo, invece sembrava che alcuni fossero già in vacanza”.
Dopo la pausa natalizia ci sarà lo scontro al vertice a Latina il 5 gennaio che concluderà il girone di andata. La gara non solo sarà importante ai fini della classifica del girone, ma determinerà anche l’accesso alla Coppa Italia.
“Certamente partecipare alla Coppa Italia mi stuzzica – confessa coach Nunzi - perché è una esperienza notevole confrontarsi con le prime degli altri gironi, in questo caso Agropoli e Scafati, ma sarebbe meglio affrontarle in un concentramento unico piuttosto che fare 400 km due volte in una settimana che è un dispendio di energie. La nostra partecipazione sarà determinata dalla classifica finale del girone di andata, perciò sapremo se siamo dentro o meno solo dopo la partita con Latina”.
TABELLINO
Parziali: 29-9; 39-24, 57-38, 70-53
LINKEM RIETI: Giampaoli 11, Benedusi 9, Scodavolpe 14, Caceres 11, Ferraro 11 Biasich, Feliciangeli 4, Ponziani, Musso 10, Mascagni. All. Nunzi.
BCC VASTO: Sergio 6, Di Carmine 10, Dipierro 10, Marinelli 9, Serroni 9, Rinaldi, Di Tizio 4, Ierbs 2, Durini 3, Bucci. All. Di Salvatore